Politica Miano

Documenti incustoditi, la Municipalità replica: "Sono solo libri"

Le parole del direttore della VII Municipalità dopo il nostro servizio nella Municipalità

Dopo il nostro servizio sullo stato di abbandono in cui versa la sede della Municipalità a Miano, è arrivata la replica del direttore della stessa. "Non è affatto vero che vi sono documenti incustoditi presso la sede in questione in quanto si tratta solo di libri, peraltro non di competenza della municipalità, mentre i veri atti sensibili sono conservati in un archivio di stato civile che è ben custodito e controllato", ha scritto in una missiva il direttore Massimo Pacifico.

"Forte mancanza di personale"

"Tra l’altro è in essere il trasferimento dell’archivio stesso presso la sede di Secondigliano. Per quanto riguarda i termosifoni ho fatto fare un indagine per sapere se si possono tenere chiusi quelli non utilizzati e sono in attesa di notizie in merito. La sede è custodita da un dipendente che provvede alla sua apertura e chiusura e ne controlla l'eventuale utilizzo", ha continuato.

"Gli sportelli sono chiusi al pubblico, anche presso la sede di S.Pietro a Patierno, in quanto ho ritenuto necessario perseguire questa scelta per una forte mancanza di personale da destinare a ciò (quota 100, limiti di anzianità di servizio, endemica carenza di personale in tutto il Comune). Per gli stessi motivi non posso prevedere neanche per un giorno a settimana le aperture pomeridiane (si tenga presente che non si dispone neanche dello straordinario sufficiente per consentire un prolungamento di servizio)", ha ancora scritto.

"Pulizia straordinaria presso tutti i locali della sede"

"Va ricordato, comunque, che in tempi normali presso la sede di Miano si svolgono le commissioni consiliari che attualmente a causa del COVID vengono effettuate con i sistemi on line. In ordine alla questione pulizia provvedo a fornire richiami continui alla ditta incaricata tramite note tese sempre al richiamo dello svolgimento di un miglior servizio. E° proprio di stamattina una mia nota trasmessa alla ditta di provvedere ad una pulizia straordinaria presso tutti i locali della sede", ha aggiunto.

"Per quanto riguarda, infine, la pulizia esterna alla sede ma prospiciente alla stessa non ho potuto far altro che richiamare immediatamente I’ASIA per un intervento straordinario e per una attenzione maggiore nel prelievo quotidiano. Tutto ciò a salvaguardia della mia immagine e della mia serietà professionale, nonché a tutela della mia posizione di direttore della VII Municipalità rispetto a dichiarazioni mendaci rilasciate durante il servizio in questione", ha concluso.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Documenti incustoditi, la Municipalità replica: "Sono solo libri"

NapoliToday è in caricamento