Politica

Discariche abusive: "Senza bonifiche rischiamo sanzione UE da 9 milioni e mezzo"

Lo dichiara il deputato del Movimento Cinque Stelle Luigi Gallo che ha scritto una lettera indirizzata a tutti gli organi competenti per chiedere la bonifica dei 48 siti di sversamento entro il prossimo 2 giugno

Discarica a busiva - foto di archivio

"In Campania ci sono 48 discariche abusive e, se queste non verranno messe in sicurezza entro il prossimo 2 giugno, rischiamo un'ennesima sanzione, da parte dell'Europa, di 9 milioni e mezzo di euro solo per la nostra regione. Già il 2 dicembre scorso l'Ue, che obbliga gli Stati membri a verificare lo stato dei siti di sversamento, ha condannato l'Italia per la cattiva gestione dei rifiuti e delle discariche. In un periodo in cui il governo ci impone la Spending Review, la prospettiva dell'ennesima sanzione dell'Europa al nostro Paese è inaccettabile".

Lo dichiara il deputato del Movimento Cinque Stelle Luigi Gallo che ha inviato una lettera all'assessore regionale all'Ambiente Giovanni Romano, al Ministro dell'Ambiente Gian Luca Galletti, al presidente della Regione Campania Stefano Caldoro e ai dirigenti regionali e metropolitani per le bonifiche, l'ambiente e il ciclo dei rifiuti, per chiedere la bonifica dei 48 siti di sversamento entro il prossimo 2 giugno.

"Un'eventuale sanzione - spiega Gallo - ci costerebbe 200mila euro per ciascuna delle discariche che non metteremo in sicurezza e per ogni 6 mesi di inottemperanza. Rischiamo, tra un mese, di dover pagare una multa da 42 milioni, somma che sarà inevitabilmente scaricata sulle Regioni. Il M5S, con il candidato alla presidenza della Regione Campania Valeria Ciarambino, eviterebbe un ennesimo spreco di denaro pubblico e spenderebbe questi soldi proprio per finanziare interventi di bonifica".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Discariche abusive: "Senza bonifiche rischiamo sanzione UE da 9 milioni e mezzo"

NapoliToday è in caricamento