Comune di Napoli, firmata ipotesi contratto decentrato per dipendenti: "Organizzazione vicina ai cittadini"

Il vice-sindaco Panini: "Questo contratto riconosce un’organizzazione del lavoro vicina ai cittadini, potenziando i servizi di front office e di presidio del territorio"

E' stata sottoscritta nella giornata di martedì l’ipotesi di contratto decentrato integrativo 2020 per i lavoratori del Comune di Napoli, predisposto dall’Amministrazione con l’intento di valorizzare i servizi pubblici comunali, la loro fruibilità da parte dei cittadini e l’apporto di merito di ogni singolo dipendente nel raggiungimento degli obiettivi di efficacia ed efficienza dei servizi comunali.

"L’ipotesi di contratto decentrato - commenta il vice-sindaco Enrico Panini - ha visto la sottoscrizione da parte di tutti i sindacati rappresentativi del comparto funzioni locali, risultato che valorizza l’importante lavoro svolto in questi mesi nell’interesse dei lavoratori e dei cittadini napoletani. Questo contratto decentrato riconosce un’organizzazione del lavoro vicina ai cittadini, potenziando i servizi di front office e di presidio del territorio. Valorizza il merito ed il lavoro dei dipendenti attraverso gli istituti delle progressioni economiche orizzontali e della produttività individuale, riconosciuti da un organismo indipendente che verifica il raggiungimento delle performance individuali rappresentative dell’impegno e della presenza in servizio".

"Un risultato politico, amministrativo e contrattuale che ci riempie di soddisfazione, con la bussola sempre orientata al miglioramento dei servizi ai cittadini, alla valorizzazione del merito ed al raggiungimento di standard sempre migliori per la nostra città e la nostra amministrazione", conclude il numero due della Giunta de Magistris. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Reddito di Cittadinanza, in 24 trovano lavoro: ecco cosa faranno

  • Coronavirus, Campania zona gialla da lunedì 18 gennaio: l'indice Rt è inferiore a 1

  • Il gelo invade la Campania: arriva la prima neve su Napoli

  • Grave lutto scuote Napoli, muore 24enne incinta al quarto mese

  • Grave lutto per Salvatore Esposito: “Il Covid se l'è portato via”

  • Campania zona gialla, ristoranti e bar con servizio al tavolo e al via i saldi invernali

Torna su
NapoliToday è in caricamento