rotate-mobile
Politica Melito di napoli

Si dimette Venanzio Carpentieri, sindaco di Melito: "Basta con le infiltrazioni"

La denuncia: "Non è possibile che si pensi di fare politica facendosi spalleggiare dal gaglioffo di turno". Dal primo cittadino "un appello alle forze sane presenti nelle fila della minoranza"

"È arrivato il momento di dire basta a certi soggetti che si nutrono dell'abbraccio perverso tra politica e criminalità". Così Venanzio Carpentieri, sindaco di Melito, comune confinante con il territorio di Scampia, insanguinato dalla faida di camorra, ha motivato la decisione di dimettersi dal suo incarico.


L'esponente del Pd ha denunciato che a Melito "non è possibile che si pensi di fare politica facendosi spalleggiare dal gaglioffo di turno". Dal primo cittadino "un appello alle forze sane presenti nelle fila della minoranza, in modo da isolare chi non ricerca il bene di Melito". Da Carpentieri un "richiamo allarmato alle istituzioni" sulla vicenda che riguarda il suo territorio.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Si dimette Venanzio Carpentieri, sindaco di Melito: "Basta con le infiltrazioni"

NapoliToday è in caricamento