menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Giosi Ferrandino

Giosi Ferrandino

Tangenti Ischia, Giosi Ferrandino si è dimesso da sindaco

In una lettera scritta dal carcere di Poggioreale, l'esponente del Pd ha ringraziato i suoi collaboratori "di questi lunghi anni di vita amministrativa. Spero che prestissimo possa emergere tutta la verità su questa vicenda"

Con una lettera scritta di proprio pugno il sindaco di Ischia, Giuseppe Ferrandino conosciuto come Giosi, si è dimesso dalla sua carica. Una decisione arrivata dopo l'arresto avvenuto due giorni fa nell'ambito di un'inchiesta coordinata dalla Dda di Napoli e condotta dal Noe su presunte irregolarità nell'ambito dei lavori di metanizzazione dell'isola.

In poche righe scritte dal carcere di Poggioreale a Napoli e consegnate al proprio avvocato Gennaro Tortora, Ferrandino ha spiegato di rassegnare le proprie "irrevocabili dimissioni" "al solo fine di potersi difendersi libero da vincoli e ruoli istituzionali". La missiva è stata consegnata a mano dal suo legale sia negli uffici del prefetto di Napoli che al segretario generale del Comune di Ischia. Una lettera acquisita al protocollo dell'ente con numero 8617.

"Visto il procedimento penale 51253/2013 in cui risulta coinvolto, alla luce delle contestazioni ascrittegli, con serenità di è straconvinto - scrive Ferrandino - della propria innocenza e di chi ritiene di aver sempre operato nell'esclusivo interesse della cittadinanza e di chi crede fermamente nella giustizia italiana al solo fine di potersi difendere libero da vincoli e ruoli istituzionali con la presente - si legge ancora - rassegna le proprie irrevocabili dimissioni dalla carica di sindaco del Comune di Ischia e chiede al segretario comunale di informare immediatamente la Prefettura di Napoli e l'intero Consiglio comunale".

L'esponente del Pd ha poi ringraziato tutti i suoi collaboratori "di questi lunghi anni di vita amministrativa che, per quanto mi riguarda, sono stati entusiasmanti e spero che prestissimopossa emergere tutta la verità su questa vicenda che possa far riscattare l'intera comunità ischitana".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

NapoliToday è in caricamento