Politica

Alessandra Clemente si dimette: "Ruolo svolto con tenacia, passione e abnegazione"

La candidata a sindaco di Napoli si dimette dalla carica di assessore

Alessandra Clemente ha presentato oggi le proprie dimissioni da Assessore comunale con una nota inviata al Sindaco Luigi de Magistris. "Termina oggi la mia esperienza da assessore comunale. Negli ultimi otto anni ho svolto questo ruolo con tenacia, passione e abnegazione, non lesinando tempo ed energie in nome del mandato che mi è stato affidato, a servizio della città di Napoli", ha detto a caldo la Clemente.

"Ringrazio Luigi de Magistris per l’impareggiabile fiducia accordata nel 2013 a una ragazza di 25 anni, tutti i colleghi e il personale degli uffici del Comune che mi hanno accompagnato nel corso di questa lunga esperienza istituzionale.", ha concluso.

"Il mio impegno per Napoli non termina qui"

Fino a ieri è stato per me prevalente il tempo dedicato a obiettivi fondamentali, al tempo stesso cruciali e difficili, come l’avvio dei lavori della Galleria Vittoria. Portati a termine, per l’immediato presente e futuro della città, con senso di responsabilità, sento di poter terminare la mia esperienza da assessore, per portare avanti la mia candidatura a Sindaco di Napoli”. Lo dichiara in una nota la candidata sindaco di Napoli Alessandra Clemente.  

Negli ultimi otto anni - prosegue Clemente - ho svolto questo ruolo con tenacia, passione e abnegazione, non lesinando tempo, energie e vita personale, in nome del mandato che mi è stato affidato, a servizio della città di Napoli. Ringrazio Luigi de Magistris per l’impareggiabile fiducia accordata nel 2013 a una ragazza di 25 anni ed i napoletani, che mi hanno eletta Consigliera nelle amministrative del 2016 e sono stati determinanti nel cammino fatto fino ad ora. Grazie anche a tutti i colleghi, alla mia segreteria, al mio staff e al personale degli uffici del Comune che mi hanno accompagnato nel corso di questa lunga esperienza istituzionale.

La mia candidatura - aggiunge - è il naturale proseguimento del cammino fatto in questi anni all’interno della macchina amministrativa, una lunga gavetta che mi ha aiutato a conoscere in profondità le problematiche della nostra città ma anche il modo di risolverle. 

Strada per strada, in questi otto anni, ho fatto mie le facce, le storie, le esperienze e i sogni delle migliaia di napoletane e napoletani incontrati durante il mio mandato da assessore. A loro - continua la candidata - devo una visione giovane e proiettata nel futuro della città, che voglio realizzare guidando la squadra dell’amministrazione cittadina. É grazie a loro e solo per loro che da oggi lavorerò ancora più duramente per far sì che, da sindaco, i nostri desideri possano realizzarsi.

Il mio impegno per le napoletane e i napoletani non termina qui, non ho intenzione di disperdere il bagaglio di esperienza e studio maturato in questi anni. Nelle prossime settimane mi dedicherò totalmente, assieme alle donne e agli uomini della coalizione che mi sostiene, a mettere le basi per un ulteriore salto di qualità nel percorso politico intrapreso. Lavorare per la propria città - conclude - è l’esperienza più intensa e gratificante che un napoletano possa vivere”.

Le dimissioni erano nell'aria

La decisione della Clemente era già nell'aria da qualche settimana. Lei stessa, a fine giugno, parlò della possibilità di lasciare in anticipo Palazzo San Giacomo. In realtà, la candidata a sindaco parlo di eventuale passo indietro solo quando sarebbero state depositate le liste dei candidati, ma evidentemente qualcosa l'ha spinta a lasciare prima l'incarico istituzionale.

Mi dimetterò perché fa parte della mia cultura e della mia storia. La critica ci sta da parte delle forze politiche a cui guardo con attenzione. Devo chiudere dei progetti per la ripresa della città e, come già feci nel 2016, quando si depositeranno le liste mi dimetterò. Oggi dedico tempo in modo assoluto agli impegni istituzionali”, disse la Clemente.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Alessandra Clemente si dimette: "Ruolo svolto con tenacia, passione e abnegazione"

NapoliToday è in caricamento