Di Maio ad Afragola attacca De Luca e Cesaro, ma evita le domande dei giornalisti

Afragola si riunisce al Teatro Gelsomino per l'ultima puntata elettorale in Campania del Candidato premier 5 Stelle Luigi Di Maio. A una settimana dall'apertura delle urne, la tensione sale. Dopo i candidati massoni e lo scandalo rimborsi, Di Maio, in queste ore, è alle prese con le ultime due grane del Movimento: il candidato di Cerignola, Antonio Tasso, che sarebbe stato condannato per vendita di cd falsi; e l'imprenditore Salvatore Caiata, indagato per riciclaggio.

Espulsi anche loro, in totale sono 14 dall'inizio della campangna. Forse è per questo che il candidato premier, giunto ad Afragola nel suo pulmino, evita i giornalisti che, anzi, vengono spintonati fuori dalla sicurezza, creando un parapiglia all'esterno del teatro.

Di Maio ricompare di fronte alla platea gremita del teatro. Schernisce gli avversari. Passa dallo scandalo rifiuti che ha investito i De Luca, alle condanne di Luigi Cesaro, fino ai video trash del suo avversario di collegio (Pomigliano) Vittorio Sgarbi.

Lavoro, scuola, tasse, Di Maio passa in rassegna i punti salienti del movimento e rassicura la platea sul fatto che il movimento sarà il primo gruppo parlamentare del Paese.

Video popolari

Di Maio ad Afragola attacca De Luca e Cesaro, ma evita le domande dei giornalisti

NapoliToday è in caricamento