menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Luigi de Magistris

Luigi de Magistris

De Magistris a San Francisco, il programma della visita

Le amministrazioni delle due città hanno avviato insieme progetti culturali, sui diritti civili e sul fare impresa

Il sindaco di Napoli Luigi de Magistris da oggi al 28 ottobre sarà in viaggio istituzionale a San Francisco. Napoli e la città statunitense sempre più legate sul piano culturale, quindi: capitali di mare, di porto, entrambe attente ad ambiente e diritti civili.

Fitto il programma della visita del primo cittadino partenopeo. Oggi presenzierà alla sessione di lavoro della Human Rights Commission e, domani 25 ottobre, avrà luogo la dichiarazione congiunta su di un protocollo d'intesa con il sindaco di San Francisco Ed Lee e il senatore Mark Leno. Nell'ambito dei rapporti creati con le autorità locali, infatti, è stata avviata la procedura amministrativa per la sottoscrizione di un protocollo di intesa fra Comune di Napoli e The city and country of San Francisco: verrà creata “una piattaforma di lavoro comune finalizzata allo sviluppo di buone pratiche a difesa delle pari opportunità, della autoaffermazione, della promozione dei diritti e della lotta ad ogni forma di discriminazione sociale sulla base di condizione medica, discendenza, colore, fede, disabilità, identità di genere, nazionalità, identità etnica, religione, sesso/genere e orientamento sessuale”.

Domani inoltre de Magistris assisterà allo speciale concerto di orchestre e cori del Teatro di San Carlo e della San Francisco Opera: eseguiranno insieme – dirette dal maestro Nicola Luisotti – il Requiem di Verdi. La fondazione San Carlo, in collaborazione con il Consolato generale d'Italia a San Francisco e la società Campania Felix, per i duecento anni dalla nascita di Verdi e l'anno della cultura Italiana in Usa ha promosso il progetto “L'unione delle Due Baie”, volto a favorire scambi e legami fra due città “distanti solo dal punto di vista geografico e spaziale”.

Infine, saranno sottoscritti altri due accordi fra l'Università di San Francisco e la Federico II: uno per organizzare workshop biennali in entrambe le città, scambio di facoltà e ricercatori, sviluppo di opportunità nell'ambito della ricerca universitaria nel settore medico-scientifico, coinvolgendo in particolare il dipartimento di chimica della Federico II e quello di malattie neurodegenerative e ricerca cardiovascolare della università californiana; l'altro accordo, nell'ambito della innovazione delle start up, vede coinvolti Skillpoint Association, Mind the Bridge Foundation e Campania Felix per la promozione di imprenditoria innovativa a Napoli, attraverso il finanziamento di borse di studio per giovani imprenditori napoletani per studiare presso il Mind the Bridge Start Up School di San Francisco.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Rischio caduta razzo cinese, le indicazioni della Protezione Civile della Campania

Attualità

Supplica alla Madonna di Pompei: il testo

Attualità

Concorsone Sud 2800 posti: le date della prova scritta

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Media

    Il ritorno di Liberato: ecco "E te veng' a piglià" | VIDEO

  • Media

    Amici, il napoletano Aka7even vola in finale

Torna su

Canali

NapoliToday è in caricamento