rotate-mobile
Giovedì, 29 Settembre 2022
Politica

De Magistris contro tutti: "Meloni il nuovo? Era ministra. E Letta non è alternativo alla destra"

Le ultime dichiarazioni del leader di Unione Popolare

"Che la Meloni affermi che è pronta a risollevare l’Italia presentandosi come il nuovo che avanza è davvero imbarazzante. Governano il paese da anni, la Meloni è stata anche ministra". Così Luigi de Magistris, portavoce di Unione Popolare.

L'ex sindaco di Napoli prosegue: "Non si riconoscono nella matrice antifascista della Costituzione e non prendono le distanze, perché sono circondati, dal numero ampio di esponenti del partito, anche di rilievo, coinvolti nel corso degli ultimi anni in vicende giudiziarie aventi ad oggetto fatti di mafia. Le destre però non si sconfiggono mettendo insieme una minestra politica andata a male ma costruendo politiche alternative con persone credibili".

"Meloni e Letta sono in realtà consociativi, non sono alternativi – ha aggiunto ancora – Per loro conta solo il potere, non il popolo. E per il potere inciuciano e si accordano. Così come fa sorridere la favoletta del centrodestra unito: sono incollati per le elezioni, ma con una colla che non resiste nemmeno al primo alito di vento. Risparmiateci allora la farsa che fratelli d’Italia rappresenti il nuovo. Proprio perché si conoscono meglio evitarli".

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

De Magistris contro tutti: "Meloni il nuovo? Era ministra. E Letta non è alternativo alla destra"

NapoliToday è in caricamento