menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
De Magistris

De Magistris

De Magistris e la Giunta: "Due anni fa ci avevano lasciato un cadavere economico"

Il sindaco ha presentato la manovra di bilancio 2013-2015 che andrà in Consiglio comunale nella prima metà di settembre. "Fuori dal predissesto nel 2016"

"Questo è un bilancio politico". Così il sindaco di Napoli Luigi de Magistris ha presentato la manovra di bilancio 2013-2015 che andrà in Consiglio comunale nella prima metà di settembre. Un bilancio politico perché - come sottolineato dal primo cittadino - ''si fanno interventi strutturali possibili grazie a battaglie politiche che questa amministrazione ha portato avanti in questi due anni''.

De Magistris ha evidenziato come la sua Giunta, due anni fa, abbia trovato ''un cadavere economico finanziario e se - ha proseguito - questa amministrazione ha dovuto, in questi primi anni, alzare le tasse è stato a causa dell'eredità lasciata da chi ancora oggi pontifica''. Un bilancio che costituisce ''un giro di boa'' e che potrebbe portare il Comune di Napoli già nel 2014 in avanzo e a uscire dal predissesto già nel 2016. '

'Se tutto va bene tra due anni saremo in avanzo, avremo superato gli 850 milioni di disavanzo e saremo un Comune virtuoso in anticipo rispetto ai 10 anni imposti dall'adesione alla legge sul predissesto. Questa - ha concluso - è una rivoluzione politica, economica e finanziaria. Un'operazione di buon governo''.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Rischio caduta razzo cinese, le indicazioni della Protezione Civile della Campania

social

Lotto, estrazione di martedì 11 maggio 2021

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Cura della persona

    Come usare il blush per riequilibrare la forma del viso

  • Media

    Il ritorno di Liberato: ecco "E te veng' a piglià" | VIDEO

Torna su

Canali

NapoliToday è in caricamento