menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
De Magistris

De Magistris

De Magistris: "Io sono l'anti-Salvini. I termovalorizzatori li facesse a casa sua"

Il Sindaco di Napoli è stato ospite della trasmissione di Radio Rai “Un giorno da pecora”

Salvini ha detto che in Campania ci vuole un termovalorizzatore per ogni provincia? Li facesse a casa sua, sono assolutamente contrario. Ne abbiamo uno, ad Acerra, non ne servono altri, semmai serve il rafforzamento dell'impiantistica alternativa a cominciare dal compostaggio”. Così il sindaco di Napoli Luigi de Magistris ospite della trasmissione di Radio Rai "Un Giorno da Pecora", condotta da Giorgio Lauro e Geppi Cucciari.

Se si votasse l'anno prossimo Luigi De Magistris potrebbe candidarsi per fare il premier? “Se si vota l'anno prossimo bisogna mettere in campo un'alternativa politica ed in quel caso potrei esserci, con un fronte democratico nazionale, una coalizione civica nazionale. Se si va a votare l'anno prossimo e noi dal 1° dicembre in poi riusciamo a far crescere questo fronte popolare democratico credo che noi ci saremo”. 

Che premier sarebbe Luigi De Magistris? Potrebbe essere uno alla Conte? “Sarei come mi vedete, il contrario di questi qua. Le alternative più convincenti vengono dal basso: da chi amministra sui territori, da chi li difende con associazioni, comitati e reti civiche, persone che hanno dimostrato in modo credibile di non tradire i valori costituzionali. Mettendo insieme queste alternative dal basso si può governare”.

Lei vorrebbe essere l'anti Salvini? “Si, perché lui costruisce il suo consenso sul rancore e l'odio verso gli altri mentre bisogna lavorare sulla coesione, la solidarietà e l'amore, non l'odio”.

Il Ministro Salvini ha parlato di emergenza mondiale per i rifiuti. “L'emergenza mondiale semmai è Salvini...”

Il voto per le politiche ci dovrebbe essere tra diversi anni, nel 2023. “Io credo che si andrà al voto prima. Se si va a votare alle politiche dopo le europee - ha detto a Un Giorno da Pecora il sindaco di Napoli - bisogna mettere in campo un'alternativa politica a quest'onda nera che avanza”.

A breve però ci saranno le elezioni europee: è possibile una sua candidatura? “Io ho il mandato da sindaco fino al 2021, è molto difficile che possa candidarmi. Stiamo valutando la possibilità di fare una lista per le europee, in quel caso potrei candidarmi e poi lasciare il posto. Ma in questo momento è più no che si”.

E per le regionali? “Si voterà nel 2020 – ha detto De Magistris a Rai Radio1 - pochi mesi prima della fine del mio mandato. Un po' ci sto pensando”. Non le va bene il governo di De Luca? “Di De Luca va bene solo il fatto che ce la sta mettendo tutta per farmi candidare a Presidente della Regione...”.

Tra queste ultime tre opzioni qual è la più probabile? “La cosa più probabile è che arrivi alla fine del mio mandato da sindaco, la seconda opzione è la regione. La terza, le europee, è molto difficile”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Dramma a Sanremo: morta la mamma del maestro Campagnoli

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Festival di Sanremo, chi è Greta Zuccoli

  • Media

    Un Posto al Sole, le anticipazioni delle puntate dall'8 al 12 marzo

  • Media

    "Live - Non è la D'Urso" chiude, nuovo programma per la conduttrice

Torna su

Canali

NapoliToday è in caricamento