Politica

Buche stradali a Napoli, indagati de Magistris e l'assessore Donati

La Procura ipotizza i reati di attentato alla sicurezza dei trasporti e omissione in atti d'ufficio. I due dovranno rispondere della mancanza di un piano di manutenzione ordinaria sulle arterie cittadine di centro e periferia

De Magistris

Due inviti a presentarsi sono stati notificati dai carabinieri al sindaco di Napoli Luigi de Magistris e all'assessore comunale alla Viabilità Anna Donati nell'ambito dell'inchiesta sui danni causati dalle buche presenti nelle strade della città. Nei provvedimenti emessi dal pm Stefania Buda e dal procuratore aggiunto Francesco Greco si ipotizzano i reati di attentato alla sicurezza stradale e omissione di atti d'ufficio.


L'indagine, condotta dai militari del comando provinciale guidato dal colonnello Marco Minicucci, si è sviluppata negli ultimi mesi attraverso l'escussione di numerosi testimoni, fra i quali il consigliere di Napoli Servizi Dario Scalella, l'ex city manager Silvana Riccio, il dirigente comunale Mossetti.

IL SINDACO: "SONO SORPRESO"

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Buche stradali a Napoli, indagati de Magistris e l'assessore Donati

NapoliToday è in caricamento