De Magistris incontra consiglieri comunali: "Serve unità in un momento difficile per la città"

Il sindaco di Napoli: "I cittadini non capirebbero discorsi su dimissioni e sfiducia. Il Consiglio dovrebbe lanciare un documento unitario"

 

"Ho voluto incontrare tutti i consiglieri comunali con rispetto e umiltà. Credo che in questi momenti sia inutile parlare di maggioranza e opposizione. C'è la città e ci sono gli eletti del popolo". Queste le parole di Luigi de Magistris a margine del Consiglio comunale di Napoli. Dopo i recenti passaggi di Gabriele Mundo e Manuela Mirra dalla maggioraza arancione a Italia Viva, partito all'opposizione, il sindaco non avrebbe più la maggioranza dell'assemblea.

Da qui, la richiesta di unità: "Ho chiesto loro di sostenere un impegno comune per Napoli. Da parte mia, sono disponibile ad accogliere istanze utili per la città. Non mi riferisco a problematiche politiche, ma vertenze concrete della città. Sono rimasto favorevolmente colpito dalla sensibilità dei consiglieri. Se il Consiglio comunale dovesse uscire con un documento unitario credo che, non solo Napoli, ma anche il Governo e il Parlamento lo vedrebbero con grande rispetto. Mi amareggia il dibattito che ho sentito, la città non credo capirebbe un dibattito fondato su dimisioni e sfiducia".

Potrebbe Interessarti

Torna su
NapoliToday è in caricamento