menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Luigi de Magistris

Luigi de Magistris

De Magistris: "Clima politico esplosivo, violenze da condannare"

Il sindaco sui recenti scontri a Napoli e non solo: "Da tempo denuncio le forti tensioni sociali pubblicamente e al Governo. Sono indignato dall'incapacità a cogliere questi sentimenti nel Paese"

Un clima politico esplosivo. Il sindaco Luigi de Magistris denuncia da tempo le forti tensioni sociali pubblicamente e al Governo. "Sono indignato da questa incapacità a cogliere questi sentimenti nel Paese".

A margine di un convegno sull'amianto, il primo cittadino ha commentato i recenti episodi di violenza a Napoli e nel Paese. "Non bisogna mai giustificare la violenza, ma sono insignato. Si continua a provocare e produrre la compressione dei diritti primari della nostra Costituzione, dalla salute all'istruzione. In questo modo si sta provocando la guerra tra chi appartiene allo stesso popolo".

E ancora: "Vanno condannate le violenze e coloro che sono i mandanti delle violenze anche quando questi appartengono alle istituzioni. Sono vicino alle forze dell'ordine che vengono mandate nelle piazze con il compito di reprimere, con il manganello, il dissenso nonostante siano anche loro figli del popolo. La denuncia è ancora più forte quando la violenza viene dalle istituzioni. Sono vicino ai manifestanti e alle forze dell'ordine. Il grande sogno è una rivoluzione di popolo che cacci via chi pensa di fermare l'indignazione con la violenza e non sono le forze dell'ordine ma i politici che stanno nella cabina di regia, come fatto anni fa a Napoli e poi a Genova. Oggi però qui c'é una nuova classe politica che sa dove schierarsi".


Sugli scontri di Roma, infine: "Trovo vergognosa l'immagine dei lacrimogeni perché sparati da quello che dovrebbe essere il luogo in cui si garantiscono giustizia e diritti. Da tempo ormai in quel ministero si fa ben altro rispetto ai diritti e alla giustizia. Il governo non pensi di utilizzare l'ordine pubblico o della violenza legale della carta da bollo per fermare il cambiamento del nostro paese. Il mio sogno è quello di vedere insieme nella lotta per i diritti e la difesa della costituzione studenti, lavoratori e poliziotti". (Ansa)

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Tony Colombo, l'annuncio: "A fine mese dirò addio alle scene musicali"

Attualità

Anm, via alla nuova linea bus 602 sulla tratta Garibaldi-Dante

social

Lotto, estrazione di lunedì 3 maggio 2021

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

NapoliToday è in caricamento