De Magistris: “Mi candiderò alle politiche come premier”

Il sindaco di Napoli ha parlato del suo futuro in politica

"L'idea è costruire una lista e presentarmi alle prossime politiche. Non un partito, non un movimento. Una lista con dentro donne e uomini con storie credibili, coerenti, che hanno nella Costituzione il proprio baluardo, e iniziare dal basso, dalle persone che non ti conoscono, dicendo: io sono Luigi de Magistris e mi candido insieme ad altri per guidare il Paese". Lo ha detto il sindaco di Napoli Luigi de Magistris, intervenuto a "Tagadà" su La7, parlando del suo futuro politico dopo la fine del secondo mandato consecutivo da sindaco nel 2021. "Io ho difficoltà a stare nei recinti precostituiti - ha aggiunto de Magistris - sono un uomo libero e autonomo, ho sempre amato le sfide innovative, sia quando facevo il magistrato che quando ero parlamentare europeo e da sindaco. I recenti attuali li vedo troppo asfittici, con poco ossigeno democratico per come sono fatto io. Secondo me finora non c'è stato un partito che abbia messo veramente al centro l'attuazione della Costituzione, la lotta vera alla corruzione e alle mafie, l'ambiente, la lotta alle diseguaglianze, la giustizia sociale e alla fratellanza. A parole dicono tutti di avere questi valori. Simile ai 5 Stelle? C'è una differenza: loro nei comizi apparivano credibili e innovativi, quando si sono seduti nelle stanze dove devi trasformare il pensiero in azione, io credo che abbiano perso in questi anni molta credibilità".

Su possibili alleanze future con forze politiche già in campo, de Magistris ha spiegato: "Se la legge dovesse essere proporzionale con l'indicazione del premier candidato e la coalizione, è chiaro che noi proviamo a dialogare, come abbiamo provato anche in questi anni nella nostra città e a livello nazionale ancora di più. È chiaro che le prime forze a cui viene da pensare sono quelle che attualmente compongono la maggioranza parlamentare, ma lo faremmo in una posizione autonoma. Vorrei utilizzare lo schema di Napoli, dove abbiamo dialogato anche con forze moderate, liberali, io sono stato votato anche da persone di destra. È venuto il momento in cui bisogna mettere al centro i fatti, più che i pensieri astratti. Se guardiamo le forze di centrosinistra - ha concluso de Magistris - negli ultimi anni non hanno fatto cose di sinistra".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid-19, quali sono i sintomi spia e cosa tenere in casa: risponde il medico di base

  • Tutto sulla dieta che ha restituito a Fiorello la sua forma smagliante

  • Fuga d'amore a Dubai per Tony e Tina Colombo: le foto bollenti

  • Cade dal balcone di casa: 40enne trasportata in gravi condizioni in ospedale

  • Paura a Scampia, esplosione in un appartamento: fiamme devastano abitazione

  • Il Tar boccia il ricorso contro l'ordinanza regionale: le scuole restano chiuse

Torna su
NapoliToday è in caricamento