Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

De Magistris e la prova Bilancio: "La maggioranza reggerà"

Il Comune è alla vigilia di due mesi complessi. Bisogna approvare di Rendiconto e il budget previsionale, ma la maggioranza rischia di non avere i numeri in Consiglio: "Sono certo che vincerà il senso di responsabilità. Dare una spallata al Comune adesso sarebbe disastroso e patologico"

 

Negli occhi di chi segue da vicino le vicissitudini di Palazzo San Giacomo ci sono ancora le tristi immagini dell'ultimo Consiglio comunale di Napoli, con soli sette consiglieri a parlare nel vuoto dell'aula. Quella di una maggioranza che, forse, non è più maggioranza è la premesse con cui l'Amministrazione si appresta a vivere due mesi di importanza cruciale, durant i quali andranno approvati il Rendiconto e il Bilancio. 

Il sindaco Luigi de Magistris si dice sereno: "Non mi preoccupano i numeri in aula - spiega - sono contento delle interlocuzioni che sto avendo con i consiglieri e credo che, responsabilmente, ognuno farà la sua parte, facendo prevalere la responsabilità". 

Il primo cittadino rigetta la possibilità che all'interno di Dema possa esserci una spaccatura dovuta alla candidatura a sindaco di Alessandra Clemente: "Ne abbiamo discusso abbondantemente, tutti insieme. Alessandra è un nome che unisce. E' vero che manca tanto tempo alle elezioni comunali e se qualcuno ha un nome che viene da Marte e lo vuole mettere sul tavolo sono pronto ad ascoltare la proposta. Sono sicuro che manderemo in campo una squadra vincente, ma adesso non è più il caso di parlare di campagna elettorale perché ci sono i problemi della città da risolvere". 

Potrebbe Interessarti

Torna su
NapoliToday è in caricamento