rotate-mobile
Politica

De Luca: "Dopo aver sentito Salvini, sono convinto che la riforma più urgente sia la riapertura dei manicomi"

Dal presidente della Regione Campania nuove frecciate al leader della Lega

Nel corso della consueta diretta social del venerdì pomeriggio, il presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca, parlando della caduta del governo Draghi e delle prossime elezioni Politiche, non ha risparmiato alcune frecciate al leader della Lega Matteo Salvini.  

"Devo dire che le prime dichiarazioni di Salvini che ho sentito, le solite palle sulla tassa piatta, sugli immigrati, un’altra scienziateria come quota 40, mi hanno convinto di una cosa che ho ripetuto più volte: la riforma più urgente da fare in Italia è la riapertura dei manicomi", ha affermato il governatore campano.

"Stiamo attenti perché se dovessero prevalere queste forze politiche chi paga per primo è il Sud. Rischiamo di farci male ancora di più per i fondi sanitari, per i fondi che riguardano le politiche sociali, per i fondi strutturali. Il Sud rischia di essere, ancora di più, penalizzato e marginalizzato. Poi decidano i cittadini come orientarsi. Per quello che mi riguarda, difendiamo il Sud, e non votiamo quelle forze politiche che programmaticamente sono contro il Sud. Almeno questo. Non diamo voti a quelli che non ci daranno risorse, perché hanno altri interessi da difendere", ha aggiunto De Luca.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

De Luca: "Dopo aver sentito Salvini, sono convinto che la riforma più urgente sia la riapertura dei manicomi"

NapoliToday è in caricamento