Domenica, 24 Ottobre 2021
Politica

Crisi Governo, De Luca: "Alcuni di questi ministri in un altro paese non farebbero neanche i parcheggiatori abusivi"

Il pensiero del Presidente della Regione Campania sulla situazione politica a livello nazionale

"Il Governo come previsto è entrato in crisi. Credo sia opportuno non perdere ancora un minuto di tempo. Ne riparleremo fra una settimana, per vedere gli sviluppi. Il Sindaco di Torino Appendino è stato condannato ad un anno e mezzo. Non commento la sentenza, però credo sia opportuno sottolineare che fa parte del Movimento 5 Stelle, che per circa 10 anni ha messo all'indice chi aveva ricevuto anche solamente un avviso di garanzia. Oggi vedo che tanti esponenti pentastellati hanno cambiato opinione ed esprimono solidarietà. Hanno cambiato idea anche sul tema delle alleanze. Ora siamo passati all'eccesso opposto. Altro che battaglia contro la casta, stiamo assistendo ad uno spettacolo vergognoso. Ai cittadini italiani sta arrivando un'immagine vergognosa della politica, di mercato. Non dico per delicatezza quello che penso di alcuni ministri di questo Governo dimissionario, che in altri paesi avrebbero fatto fatica anche a fare i parcheggiatori abusivi". Così il Presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca, nel corso della consueta diretta social del venerdì pomeriggio, ha parlato anche della situazione politica a livello nazionale e della crisi di Governo.

"Il Governo avrebbe dovuto fare due cose fondamentali: il piano vaccini ed il recovery plan. Ma un obiettivo del genere non era alla portata di questo Governo. Sul piano vaccini stiamo subendo posizioni inaccettabili dalle aziende produttrici di vaccini. Ma considero sconvolgente che non siano pubblici i contratti, fatti dall'Unione Europea, che sono secretati. Abbiamo assistito al 'mercato nero' dei vaccini che ha penalizzato la Campania. Stiamo facendo la guerra per riprenderci quello che ci è stato tolto. In alcune regioni si sta vaccinando gente che non ha nulla a che fare con il personale sanitario o con le Rsa. Un'altra bizzaria tutta italiana è che tutto è in mano al Commissario per l'emergenza. Si sta facendo una gara da oltre 8 milioni per scegliere le imprese che dovranno realizzare gli stand dove effettuare i vaccini. Noi stiamo cercando di individuare strutture pubbliche con i comuni per individuare queste sedi. E' una gara inutile, di cui non c'è alcun bisogno. E' una delle tante anomalie. Ma il vero problema, drammatico, è la carenza dei vaccini", ha concluso il Governatore campano. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Crisi Governo, De Luca: "Alcuni di questi ministri in un altro paese non farebbero neanche i parcheggiatori abusivi"

NapoliToday è in caricamento