Politica

De Luca: "Ancora troppi positivi al Covid, multare chi non indossa la mascherina all'aperto"

Nel consueto intervento Facebook ha fornito i dati di oggi sul contagio, con 226 positivi. Il governatore ha sottolineato anche la necessità di vaccinare gli under 18 perché la scuola possa riaprire

De Luca ha iniziato il consueto appuntamento settimanale sui social puntando sulla situazione Covid, in particolare a proposito delle scuole. "Abbiamo un dato positivo e altri meno, sull'emergenza. Il positivo è che siamo i primi in Italia nelle vaccinazioni a docenti e non docenti nella scuola. Ha aderito il 93% del personale scolastico. Il 95% ha avuto la prima dose e oltre il 90% è completamente immunizzato. Voglio ringraziare tutti, hanno dato una prova di grande responsabilità e senso delle istituzioni".

Si tratta del presupposto indispensabile per aprire le scuole a settembre, secondo il governatore. "Stiamo lavorando per aprire tutte le scuole in sicurezza. Manca però il completamento della vaccinazione agli alunni. È evidente che per un'apertura in presenza dobbiamo arrivare almeno all'80% dei ragazzi vaccinati".

"Rivolgo un appello al ministro della Salute ed al commissario affinché parlino il meno posssibile. Hanno fatto una confusione sconcertante e se fanno silenzio ci fanno un favore", ha aggiunto. "Che ci sia una sola valutazione sugli under 18. Intanto faccio appello ai ragazzi perché utilizzino luglio per fare quante più vaccinazioni possibili. Si possono fare in tempi accelerati i richiami, Pfizer in 21 giorni. Ci stiamo comunque preparando perché a fine agosto e all'inizio di settembre si completino le vaccinazioni agli studenti. Non ci sono altre possibilità se vogliamo aprire le scuole".

Il governatore ha poi dato i dati di oggi, con 226 positivi. Troppi secondo lui, se consideriamo che l'anno scorso non ce ne erano. "Abbiamo un 15% sopra i 60 anni che non vogliono vaccinarsi e le varianti". Sulla campagna vaccinale sottolinea poi che abbiamo 2 milioni di cittadini ormai immunizzati, e che entro settembre dovremo concludere. "Serve anche la terza dose per i sanitari, abbiamo un lavoro ancora enorme da fare".

"Sottolineo la necessità assoluta di indossare la mascherina all'aperto e invito le forze dell'ordine a essene meno rilassate. L'ordinanza è un obbligo di legge e invito a multare chi non indossa la mascherina", ha sostenuto il governatore, che sottolinea: "Così non arriviamo ad ottobre. Un padre di famiglia tutela i figli, non dirò le cose più comode ma quelle che ritengo più giuste".

Da De Luca anche un accenno alla sua richiesta alla comunità ecclesiastica per un aiuto nell'invitare i fedeli a vaccinarsi.

La questione turismo

Il governatore ha sottolineato la ripartenza dei collegamenti verso le località turistiche, e quanto una recentissima ricerca Doxa abbia dato ragione alle strategie in fatto di valorizzazione turistica della Campania. "Stiamo promuovendo iniziative culturali e turistiche come mai si sono viste nei decenni passati", ha spiegato De Luca elencando gli eventi culturali promossi dalla Regione.

La parentesi sugli Europei

Il governatore ha concluso il suo intervento parlando degli Europei di calcio e della finale che vedrà l'Italia in campo domenica. L'invito del numero uno di Palazzo Santa Lucia è stato quello di tifare con responsabilità.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

De Luca: "Ancora troppi positivi al Covid, multare chi non indossa la mascherina all'aperto"

NapoliToday è in caricamento