Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Accordo tra De Luca, De Mita, Mastella e Pomicino: il video in cui il governatore lo criticava

I tre all'epoca sostenevano Caldoro adesso sono dalla parte del governatore uscente

 

Sta girando nelle ultime ore sui social, ed è diventato argomento di campagna elettorale delle opposizioni, il video di Vincenzo De Luca in cui critica l'accordo tra l'allora coalizione di centrodestra e Clemente Mastella, Ciriaco De Mita e Paolo Cirino Pomicino, in occasione delle Regionali del 2010. Soprattutto su Facebook in molti stanno ricordando al governatore quando criticava l'ingresso nella coalizione a lui avversa degli storici esponenti della politica campana. “Noi voltiamo pagina, loro, quelli che volevano cambiare il mondo, l'universo, hanno avuto lo stomaco di presentarsi tutti insieme con De Mita, Mastella, Cirino Pomicino”. A distanza di dieci anni le cose sembrano essere cambiate completamente visto che nelle ultime ore sono in via di definizione gli accordi per l'ingresso dei tre nella coalizione che appoggerà il governatore uscente. De Luca potrà contare sui “feudi” di Mastella e De Mita, Benevento e Avellino, aumentando così le possibilità della riconferma.

I malumori interni

L'accordo non sarebbe ben visto da numerosi esponenti della maggioranza e lo stesso De Luca in più di un'occasione si è scontrato sia con Mastella che con De Mita. Di quest'ultimo diceva quando era sindaco di Salerno: “In Campania, diciamo da 40 anni più o meno, forse da più di 40 anni, siamo alle prese con un problema politico che si riassume in un nome e un cognome, Ciriaco De Mita. Inoltre resta il nodo della moglie di Mastella, la senatrice Sandra Lonardo eletta con Forza Italia dopo l'appoggio dato insieme al consorte agli azzurri. Lo stesso ha fatto Francesco Emilio Borrelli con Cirino Pomicino, più volte accusato per la gestione della Tangenziale e proprio durante la pandemia accusato, durante una diretta Facebook, di aver pensato alla poltrona facendosi rieleggere presidente. Senza considerare esponenti della società civile come il senatore Sandro Ruotolo, che notizie di stampa danno sul punto di scegliere De Luca e abbandonare de Magistris, e che con le sue inchieste ha più volte attaccato duramente i tre politici della “vecchia guardia”. Una contraddizione in seno alla nuova coalizione di centrosinistra che l'opposizione non si è fatta scappare. A farla notare è stato Matteo Salvini nel corso della conferenza stampa di venerdì, definendo la nuova alleanza come i “fantastici quattro”. Numerosi esponenti di centrodestra hanno criticato il sodalizio e lo stesso hanno fatto anche i Cinque stelle. L'ultimo in ordine di tempo è stato il deputato Luigi Iovino che ha definito gli alleati “dinosauri della vecchia politica”.

Salvini: “De Luca ha imbarcato tutti. Con Mastella, De Mita e Pomicino sono i “fantastici 4”

Potrebbe Interessarti

Torna su
NapoliToday è in caricamento