menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
De Magistris

De Magistris

De Magistris: "Entusiasmanti i dati sui flussi turistici a Napoli"

Il primo cittadino snocciola le cifre delle presenze turistiche nel capoluogo campano: "Sono passati i tempi in cui Napoli era sui giornali di tutto il mondo per l'emergenza rifiuti. Ora si parla solo delle sue straordinarie bellezze

Sono "entusiasmanti" i dati sui flussi turistici per Napoli negli ultimi anni. A dirlo è il Sindaco Luigi de Magistris, che ha reso noto una serie di dati sulle presenze in città.

"Sono quasi raddoppiate le presenze alberghiere a Napoli negli ultimi 3 anni - spiega de Magistris - . I dati sui flussi turistici sono entusiasmanti. Siamo passati da una percentuale di occupazione camere nel 2010 del 35% a quasi il 66% del 2013 (dati ufficiali Ente Provinciale Turismo), raddoppiando praticamente le cifre in 3 anni e senza contare i Bed & Breakfast che negli ultimi anni sono molto aumentati".

"I primi dati per il 2014 sono ancora migliori - prosegue il primo cittadino - . E' stimato infatti un ulteriore incremento del 20%, sino al 40% nel mese di dicembre. Altro dato importantissimo è quello della permanenza media: mentre nel 2012 un turista pernottava in media 2,6 giorni a Napoli, nel 2013 il dato passa a 4,2. Nel 2014 ancora di piu'. Napoli è sempre meno meta di passaggio verso le altre bellissime località della Campania o verso le isole ed è sempre più luogo dove i turisti decidono di rimanere. Turismo vuol dire essenzialmente economia e lavoro per migliaia di famiglie napoletane. In anni di spaventosa crisi economica e di sanguinosi tagli agli enti locali è una notizia che ci riempie di orgoglio".

"Sono passati i tempi in cui Napoli era sui giornali di tutto il mondo per l'emergenza rifiuti. Ora - conclude il Sindaco - si parla delle sue straordinarie bellezze naturali, artistiche e culturali".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

NapoliToday è in caricamento