rotate-mobile

Divieto di feste, Manfredi: "Serve aiuto di tutti. Pandemia avanza"

Il sindaco di Napoli commenta l'ordinanza emanata da Vincenzo De Luca che vieta gli eventi in piedi fino al 1 gennaio: "C'è una criticità evidente per certi settori produttivi, intervenga il Governo"

E' soprattutto una questione di tempi. Esattamente un anno fa Vincenzo De Luca emanava un'ordinanza in cui, a 24 ore dalla riapertura dei ristoranti decisa dal Governo, vietava la ripresa delle attività. Oggi, il presidente della Regione ha, di fatto, cancellato il Capodanno a 10 giorni dalla ricorrenza, con buona pace di chi aveva già investito per la realizzazione di eventi. 

E' il provvedimento più restrittivo d'Italia, ma trova d'accordo anche il sindaco di Napoli Gaetano Manfredi: "La pandemia avanza, siamo in una situazione delicata e serve l'aiuto di tutti. Noi rappresentanti istituzionali stiamo facendo il massimo per non arrivare alla condizioni in cui versano diversi paesi europei". 

Resta aperto il tema del danno alle attività produttive: "Indubbiamente - prosegue il primo cittadino - c'è una difficoltà per alcuni settori più che per altri. Spero che il Governo possa intervenire con ristori per coloro che subiranno perdite". Uno scenario improbabile visto che la decisione di cancellare gli eventi è tutta campana, mentre da Roma c'è stato il via libera per le regioni in zona bianca. Quindi, se non sarà la Regione a predisporre i ristori, anche stavolta commercianti e imprenditori restarenno con un pugno di neve nelle tasche. 

Sullo stesso argomento

Video popolari

Divieto di feste, Manfredi: "Serve aiuto di tutti. Pandemia avanza"

NapoliToday è in caricamento