De Magistris-Corte dei Conti, clima disteso: "Apprezzo la relazione"

 

C'era anche Luigi De Magistris all'inaugurazione dell'anno giudiziario della Corte dei Conti. I rapporti tra il Comune di Napoli e l'Ente non sono sempre stati idialiaci, soprattutto durante l'ammnistrazione arancione e il rischio bancarotte per Palazzo San Giacomo. Al termine dell'incontro, però, il sindaco partenopeo si è detto vicino a molte posizioni espresse dai giudici: "Dialoghiamo quotidianamente con la Corte dei conti e apprezzo quando si parla di una funzione di consulenza preventiva. Condivido il parere negativo sull'autonomia differenziata, soprattutto così come è stata presentata dalle Regioni del Nord. Fare l'amministratore a Napoli oggi è molto difficile, con un debito storico allucinante e leggi tagliola, oltre agli appesantimenti burocratici. E' importante che la Corte si renda conto di cosa significa amministrare nella pratica e non solo in teoria". 

Potrebbe Interessarti

Torna su
NapoliToday è in caricamento