rotate-mobile

Corruzione in Ue, De Luca: "Pd governato da miserabili"

Il presidente della Regione Campania ha commentato lo scandalo delle mazzette che il paese arabo avrebbe dato a diversi politici europei, tra cui il dem Antonio Panzeri

"Lo scandalo Qatar-Ue non solo ci indigna, ma ci dimostra che negli ultimi 15 anni il Partito democratico è stato governato da miserabili". Sono durissime, come al solito, le parole che Vincenzo De Luca pronuncia contro il suo partito alla luce del reato di corruzione contestato ad Antonio Panzeri, eurodeputato dem, colpevole secondo la magistratura belga di aver incassato mazzette per 'ripulire' l'immagine del Qatar relativamente alle condizioni dei lavoratori che hanno costruito gli stadi del Mondiale appena concluso. 

Al momento, gli italiani arrestati sono cinque. Due di essi legati al partito democratico. Oltre a Panzeri, infatti, c'è anche Francesco Giorgi, in passato assistente dello stesso Panzeri e attualmente collaboratore di Andrea Cozzolino, altro eurodeputato Pd. Al momento, quest'ultimo non risulta tra gli indagati. 

De Luca si è poi soffermato sulla necessità di rifondare radicalmente il partito, ma ha criticato aspramente le regole del congresso: "Fanno pagare una tessera 28 euro, ma questi dove vivono?". Il presidente dela Regione Campania ha ammesso di aver pensato di candidarsi alla segreteria, per poi desistere: "Con queste regole è solo una perdita di tempo, meglio concentrarsi sulle cose serie che stiamo facendo in Campania". 

Video popolari

NapoliToday è in caricamento