Lockdown, il ministro Manfredi: “Non chiuderanno le regioni, al massimo alcune zone”

Secondo il titolare del dicastero dell'Università verranno valutate le situazioni delle singole aree locali

“I lockdown non saranno su scala regionale, si guarderanno le singole realtà locali”. Così il ministro dell'Università e della Ricerca, Gaetano Manfredi, a margine di un incontro alla Stazione Marittima di Napoli per la Naples Shipping Week, sull'eventualità di chiusure totali delle regioni nel caso di ulteriori escalation dei contagi da Coronavirus. “Eventuali interventi che verranno presi dal ministero della Salute - prosegue il ministro - riguarderanno parti di territorio limitate. Sui vaccini - aggiunge - non possiamo dare dei tempi precisi, sicuramente l'inizio della procedura di qualificazione è un segnale molto importante perché significa che il processo è partito e hanno utilizzato forme di verifiche in itinere di quelli che sono i risultati della sperimentazione. Ci auguriamo - conclude - che per l'inizio del prossimo anno abbiamo dei risultati rassicuranti”.

Lo stato di emergenza 

Il ministro ha poi parlato dell'ormai imminente proroga dello stato d'emergenza fino al prossimo 31 gennaio. “Verrà chiesta la proroga dello stato di emergenza, dobbiamo gestire ancora una situazione molto complessa e gli strumenti dello stato di emergenza sono indispensabili per poter prendere dei provvedimenti che tutelino la salute dei cittadini. Il Covid ha impattato fortemente sui trasporti - ha aggiunto Manfredi - il comparto deve essere sostenuto dal governo, lo abbiamo già fatto e cercheremo di farlo ulteriormente”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La candidatura a sindaco di Napoli 

Per ora ha poi liquidato con una battuta la voce secondo la quale potrebbe essere il prossimo candidato a sindaco di Napoli per l'area governativa come nome di sintesi espresso dal Partito democratico.  “Io sindaco? Sto facendo il ministro e mi accontento di questo” ha dichiarato, allontanando per ora le voci che lo vorrebbero come candidato per la sfida a palazzo San Giacomo nella prossima primavera. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, arriva la nuova ordinanza regionale: coprifuoco e divieto di mobilità fra province

  • E' lockdown, De Luca: "Chiudo tutto già ora in Campania. Siamo a un passo dalla tragedia"

  • Divieto di spostamento tra province in Campania e zona rossa: ecco l'ordinanza n.82

  • In duemila protestano sotto la sede della Regione e violano il coprifuoco: scontri con le forze dell'ordine

  • Nuova ordinanza di De Luca: confermato il coprifuoco e stop all'asporto

  • Mascherine chirurgiche Made in Italy e KN95: ecco dove acquistarle scontate

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
NapoliToday è in caricamento