Secondo consiglio comunale flop: salta ancora l'approvazione del bilancio

Manca ancora una volta il numero legale. De Magistris: “Approveremo il bilancio. Da irresponsabili lasciare la città senza guida”

Si è chiusa anzitempo la seduta del Consiglio comunale di Napoli, riunito oggi al Maschio Angioino, dedicata all'approvazione del bilancio di previsione. Solo 20 consiglieri hanno risposto all'appello del presidente dell'Assise, a fronte delle 21 presenze che avrebbe consentito il raggiungimento del numero legale. Tra gli assenti ci sono gli esponenti di Pd (Federico Arienzo, Aniello Esposito e Salvatore Madonna), Movimento 5 Stelle (Marta Matano e Matteo Brambilla), Italia Viva (Carmine Sgambati, Manuela Mirra e Gabriele Mundo) e di Forza Italia Mara Carfagna e Stanislao Lanzotti, mentre il terzo consigliere di FI, Salvatore Guangi, è risultato presente. Non hanno risposto all'appello anche Marco Nonno e Andrea Santoro (Fratelli d'Italia), Vincenzo Moretto della Lega e Fulvio Frezza, Nino Simeone, Vincenzo Solombrino, Vincenzo Troncone e Anna Ulleto del Misto. Il Consiglio comunale si riunirà nuovamente lunedì 16 novembre alle 10, in seconda convocazione, sempre in presenza nella sala dei baroni del Maschio Angioino, per l'approvazione del bilancio di previsione 2020/2022. In seconda convocazione, la seduta è valida se è presente un terzo dei consiglieri, quindi il numero legale si abbassa da 21 a 14.

"Quello di stamattina non è un tema politico, oggi è stato un incidente, qualcuno che è arrivato in ritardo. Lunedì sarà una giornata dura e difficile ma approveremo il bilancio". Lo dichiara il sindaco di Napoli Luigi de Magistris, al termine della seduta del Consiglio comunale di Napoli sul bilancio sciolta per mancanza di numero legale. La seconda convocazione della seduta è prevista lunedì 16 novembre alle ore 10. "Approveremo il bilancio - ha aggiunto de Magistris - perché questo serve alla città in un momento di pandemia. È da irresponsabili pensare di consegnare la città al baratro, ci manca solo una città senza guida, senza servizi garantiti, sarebbe il crollo definitivo della città". De Magistris si dice quindi "convinto che alla fine ci sarà quel numero necessario di consiglieri comunali, tanto di maggioranza che di opposizione, che con responsabilità, bene comune e amore per la città daranno il contributo per l'approvazione di un bilancio tra l'altro importante, che consente alla città di reggere in questi mesi che saranno così difficili. Quindi lunedì porteremo a casa il risultato", conclude.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Vitamina D e prevenzione del Covid-19, qual è la connessione: risponde l’esperto

  • Morte Maradona, Cruciani e Parenzo: "Non si piange un cocainomane, multe ai napoletani assembrati"

  • E' morto Diego Armando Maradona, Napoli piange per il suo campione: veglia funebre al San Paolo

  • Dramma nel salernitano, muore per Covid-19 una 33enne avvocato incinta

  • Morte di Maradona, Laura Pausini: "In Italia fa notizia la morte di un uomo poco apprezzabile"

  • Com'è morto Maradona: il chiarimento del medico legale

Torna su
NapoliToday è in caricamento