rotate-mobile
Domenica, 14 Aprile 2024

Autonomia, parole forti contro Calderoli in Consiglio comunale a Napoli: "È il vomito" | VIDEO

Duro attacco all'ideatore dell'autonomia differenziata dai banchi di via Verdi, da parte del consigliere Pd Bobò Esposito: "Vogliono balcanizzare il paese, creare una guerra fratricida"

Nella seduta monotematica del consiglio comunale di Napoli di oggi, incentrata sul progetto di autonomia differenziata ideato dal ministro Roberto Calderoli, il Pd Aniello Esposito (detto Bobò) ha pesantemente attaccato l'esponente del governo Meloni.

"Vado sul pragmatico, come mia consuetudine. Già che presenta un progetto di autonomia chi ha vomitato addosso al Sud, la dice lunga. Per me Calderoli è il vomito". Parole proferite in diretta streaming.

"All'epoca delle camicie rosse eravamo 50 anni avanti al Nord. Avrei voluto far partecipare Giuseppe Garibaldi a questa riunione per fargli capire cosa ci ha combinato – ha detto ancora il consigliere comunale – Si sta cercando di balcanizzare la nostra amata patria. Chi per anni si è battuto contro il meridione fa il ministro delle Riforme istituzionali. Una cosa veramente fuori dal mondo. Così, con questo progetto, diventerebbe la Jugoslavia, ci sarebbe una guerra fratricida tra i popoli di questa Italia".

L'intervento del sindaco Manfredi

"Oggi abbiamo un’occasione di riflessione e di dibattito sul tema dell'autonomia". Così il sindaco di Napoli Gaetano Manfredi è intervenuto in aula nel corso della seduta monotematica del Consiglio comunale dedicata all'autonomia differenziata. "La nostra Costituzione - ha spiegato - prevede che ci sia un’eguaglianza di diritti in tutto il Paese. Questa uguaglianza oggi è enunciata, ma non praticata. La spesa pubblica è molto differente a seconda delle varie parti d'Italia. La qualità e l'entità dei servizi è fortemente differenziata. La qualità dei servizi non dipende solo dalla spesa, ma anche dalla qualità e dall'efficienza delle pubbliche amministrazioni che le utilizzano. E' però solo a parità di investimenti che poi si può parlare di parità di efficienza".

"Oggi i dati ci dicono che la spesa in istruzione, sanità, educazione, servizi sociali, ha delle profonde differenze di regione in regione. Il motivo per il quale l'Italia, in tutta la dimensione europea, ha avuto più risorse ed è stato realizzato il Pnrr, è stato proprio l'abbattimento dei divari tra le differenti aree del Paese. Qualsiasi forma che viene messa in campo, deve considerare l'abbattimento dei divari. E' interesse complessivo del paese intero. Alcuni temi non possono essere oggetto di differenti politiche di regione in regione, ma hanno bisogno di una forte politica nazionale", ha proseguito il primo cittadino partenopeo.

"Credo sia necessaria una presa di posizione forte per fare in modo che ci sia un dibattito politico ampio e che questo progetto venga profondamente rivisto, con una discussione che guardi agli interessi dei cittadini e del Paese. Si tratta di argomenti troppo importanti per diventare bandiera di una qualsiasi parte politica. Dobbiamo difendere gli interessi delle nostre comunità. L'autonomia è un valore, ma deve essere ben utilizzata", ha concluso Manfredi.

Video popolari

Autonomia, parole forti contro Calderoli in Consiglio comunale a Napoli: "È il vomito" | VIDEO

NapoliToday è in caricamento