menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Emergenza rifiuti, la Commissione Europea chiede azioni immediate

Il commissario all'Ambiente Jaznez Potocnik: "La situazione in Campania ci preoccupa ancora. Noi continuiamo a monitorare ma devono essere prese al più presto delle misure". In arrivo esperti sul terreno per valutare

La Commissione europea torna a chiedere azioni immediate per far fronte all'emergenza rifiuti in Campania. Sul versante politico infatti, precisamente da Bruxelles, il commissario all'Ambiente dell'Unione europea Jaznez Potocnik ha dichiarato nelle scorse ore: “La situazione dei rifiuti in Campania ci preoccupa ancora e chiediamo azioni immediate all'Italia per far fronte all'emergenza. Devono essere prese al più presto delle misure per cambiare la situazione”.

In una conferenza stampa per presentare i risultati della Conferenza sulla biodiversità a Nagoya, a margine della quale ha incontrato il ministro dell'Ambiente Stefania Prestigiacomo, il commissario europeo ha sottolineato: "Non ho intenzione di aggiungere altro alle cose che abbiamo sottolineato nella nostra dichiarazione. Siamo preoccupati e crediamo che debbano essere prese alcune azioni immediate per cambiare la situazione sul terreno. Stiamo monitorando attentamente la situazione e manderemo esperti sul terreno per valutare".

La Commissione europea ha dunque ribadito di non vedere niente di nuovo rispetto al 2007, quando partì la prima procedura d'infrazione di Bruxelles, poi conclusasi con una condanna della Corte europea di Giustizia il 4 marzo scorso.

L'autunno caldo dei rifiuti in Campania

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Covid, Mugnano: "Ancora sopra i 200 positivi attuali"

Attualità

Sorpresa per Serena Rossi a Canzone Segreta: "Non sapevo niente, vi giuro"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

NapoliToday è in caricamento