rotate-mobile
Politica

"Nel bilancio 2014 di Caldoro non c'è traccia di ambiente, sicurezza, trasporti"

A margine dell'approvazione del bilancio regionale preventivo per il 2014, dure critiche provengono dall'opposizione. Valiante, Pd: "Siamo usciti dall'aula per dissenzo sul merito e sul metodo"

"Un bilancio privo di contenuti, risorse, investimenti, idee, progetti. Un provvedimento scarno che non risolverà alcun problema ma aggraverà ulteriormente le condizioni di vita dei cittadini campani". È quanto dichiarato dal consigliere regionale Pd Gianfranco Valiante a proposito della legge di bilancio regionale approvata in Consiglio dalla maggioranza di centrodestra, ''con l'opposizione che non ha votato lasciando l'Aula per dissenso politico sul metodo e sul merito''. "E' grave aver rifiutato il contributo di parti sociali, datoriali, associazionismo e forze di opposizione - osserva Valiante - il giudizio al bilancio è assolutamente negativo".

"Quest'anno la Giunta Caldoro - prosegue il consigliere regionale - confermando di non avere alcuna idea per affrontare i problemi della Campania, ha inaugurato un metodo irrituale in base al quale, senza una legge finanziaria degna di questo nome, ha appostato le risorse nei capitoli di bilancio. Parliamo di una procedura forzata che ancora una volta espropria il Consiglio Regionale della sua funzione legislativa e non consente di affrontare le urgenze e le difficoltà della nostra Regione. Non vi è traccia in questo bilancio di lavoro, sicurezza, sanità, ambiente, trasporti, formazione, sociale e cultura: solo numeri che non serviranno allo sviluppo della Campania".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Nel bilancio 2014 di Caldoro non c'è traccia di ambiente, sicurezza, trasporti"

NapoliToday è in caricamento