Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Salvini a Calvizzano: "Tornerò a Napoli da premier, alla faccia di de Magistris"

 

"Posso stare in provincia di Napoli oggi perché i centri sociali sono a Roma con de Magistris" . Matteo Salvini inizia il suo comizio a Calvizzano con una stilettata contro il sindaco di Napoli. "Quando tornerò da queste parti sarò premier" la provocazione del leader leghista che ha parlato di fronte a 500 persone all'interno di una villa per ricevimenti. 

Lavoro, immigrazione, scuola i temi toccati da Salvini che ha respinto l'etichetta di razzista: "L'accoglienza per chi scappa dalla guerra è legittima, ma i clandestini devono tornare a casa. Voglio un Paese dove chi ha diritti abbia anche doveri". 

Il numero uno della Lega ha commentato anche il recente scandalo rifiuti che ha investito la famiglia di Vincenzo De Luca: "Dopo Renzi cacceremo anche lui dalla Campania. Voi pagate una tassa dei rifiuti più alta per ammalarvi di più e per avere persone che vi truffano".

Potrebbe Interessarti

Torna su
NapoliToday è in caricamento