menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
De Magistris e Civati nel corso della conferenza stampa

De Magistris e Civati nel corso della conferenza stampa

Comunali 2016, Civati a Napoli: "Naturale sostenere de Magistris"

Il leader di Possibile in città per una conferenza stampa con il primo cittadino partenopeo in vista delle prossime Elezioni Comunali: "La nostra sfida è costruire una nuova sinistra"

Il segretario nazionale di Possibile, Pippo Civati, ha tenuto questa mattina a Napoli una conferenza stampa congiunta allo Slash in via Bellini con Luigi de Magistris, in vista delle prossime Elezioni Comunali.

Il parlamentare ex Pd aveva già anticipato nelle scorse settimane l'appoggio al primo cittadino uscente: "Per noi sostenere la candidatura di de Magistris è una scelta naturale - ha esordito Civati - . La sua è una sfida autonoma ed è anche l'ultimo sindaco rimasto della cosiddetta rivoluzione arancione. De Magistris è un punto di riferimento per chi non la pensa in un certo modo. Vogliamo superare le disuguaglianze, abbiamo voglia di diritti e di costruire una nuova sinistra. Questa è la nostra sfida".

Civati ha fatto anche un appello ad altre forze politiche e all'elettorato del Movimento 5 Stelle: "E' ora di costruire un'alternativa al Pd. Bisogna scegliere da che parte stare, lo dico anche ai Verdi e ai Socialisti. Ritorniamo a fare politica, abbiamo un'altra idea di Paese e di città. Al popolo del Movimento 5 Stelle, poi, faccio un invito: fateci un pensiero ad un sindaco come de Magistris che in questi 5 anni ha fatto bene e che combatte anche le vostre battaglie. Fossi in voi, io lo voterei...".

De Magistris ha espresso la sua soddisfazione per l'alleanza politica con Possibile: "Sono contento per una serie di motivi. Questa è un'esperienza autonoma, altra cosa rispetto al sistema. Noi siamo diversi dai nostri avversari, i napoletani sapranno chi scegliere. Credo stiamo costruendo una buona squadra, con liste anche differenti tra loro. Io come è noto mi colloco a sinistra, ma parlo a tutta la città come ho dimostrato in questi cinque anni. Noi non alziamo mura. Con noi c'è il movimentismo popolare e anche l'area cattolico-moderata rappresentata dal Presidente del Consiglio Comunale Pasquino. Napoli sta rappresentando un'anomalia politica ed un modo di governare differente. Possiamo rappresentare, senza presunzione, una Podemos all'italiana".

Anche de Magistris ha parlato all'elettorato del Movimento 5 Stelle e delle differenti scelte fatte da Italia dei Valori: "Io non dimentico il sostegno che Grillo e il suo Movimento mi hanno dato quando ero in Calabria isolato e nel 2009 per le Europee. Se parliamo di temi, molti combaciano. Noi alcune battaglie le abbiamo combattute e vinte, come quella dell'acqua pubblica. Noi la battaglia contro gli inceneritori l'abbiamo fatta e abbiamo cacciato la camorra dal ciclo dei rifiuti. Perchè dovremmo essere divisi se dall'altro lato abbiamo rappresentanti della politica tradizionale come Lettieri, Bassolino o Valente? Le elezioni di un sindaco sono cose diverse dal cliccare mi piace. Per quanto riguarda Italia dei Valori, invece, parliamo di un partito che oggi quasi non esiste più. Non so come faranno a presentarsi agli elettori a braccetto con il Pd dopo aver fatto parte per 5 anni della nostra esperienza. In questa campagna elettorale non siamo interessati a sigle. Alcuni consiglieri comunali e municipali di Idv, in ogni caso, ci hanno già fatto sapere che sarranno con noi".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Il Commissario Ricciardi ritornerà: la seconda stagione non è un'utopia

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Festival di Sanremo, chi è Greta Zuccoli

  • Media

    Un Posto al Sole, le anticipazioni delle puntate dall'8 al 12 marzo

  • Media

    "Live - Non è la D'Urso" chiude, nuovo programma per la conduttrice

Torna su

Canali

NapoliToday è in caricamento