Mercoledì, 12 Maggio 2021
Politica Porto / Via S. Maria la Nova

Città metropolitana, Napoli mira all'esempio Barcellona

A Santa Maria la Nova stamane convegno sullo sviluppo urbanistico della provincia barcellonese, esempio virtuoso a cui Napoli fa riferimento

Barcellona

“Barcellona e Napoli sono due province sorelle”: è stato il deputato di presidenza della Provincia di Barcellona Ioan Carles Garcia Canizares ad affermarlo, nel corso del convegno “Lo sviluppo urbanistico di Barcellona come esempio virtuoso” tenutosi stamane nel complesso monumentale di Santa Maria la Nova.

Le due città, ha proseguito Canizares, hanno “una storia comune, che risale a secoli di contatti e di relazioni di cui il Mediterraneo è stato lo scenario. Un rapporto fatto di cultura doppia, la nostra lingua, i nostri costumi, le nostre tradizioni. Segni di identità che rendono i nostri cammini paralleli”. All'incontro – organizzato dalla Provincia di Napoli nell'ambito degli incontri sulle migliori esperienze maturate in Europa in materia di Aree Metropolitane – hanno partecipato tra gli altri il presidente della Provincia Antonio Pentangelo, il presidente la Fondazione Internazionale Studi Superiori di Architettura Uberto Siola, quello dell'ordine degli ingegneri provinciale Luigi Venci.

“Negli ultimi secoli – ha aggiunto Canizares – c'è stato un processo di decentramento dei poteri amministrativi che ora è minacciato, soprattutto in alcuni paesi dell'Europa meridionale, da poteri e tendenze centralizzatrici. Questo non è solo un problema amministrativo, ma democratico. Perché solo un governo decentrato può garantire ai cittadino un rapporto più diretto con le istituzioni. La Provincia di Barcellona è la più importante della Spagna, anche più importante della capitale Madrid, che non ha province”.

“L'attività principale della Provincia di Barcellona – ha detto ancora Canizares – è fare in modo che non ci siano differenze tra gli abitanti di Barcellona e quelli del comune più piccolo della Provincia catalana. Coordinando i servizi comunali, l'assistenza legale e la cooperazione, cose che altrimenti i comuni non riuscirebbero a fare. Barcellona è all'ottavo posto in Europa nel numero di alberghi e tra le molte analogie tra Napoli e Barcellona, sarebbe utile fare del turismo una forza economica della città. Ciò dipende esclusivamente dalla volontà dei politici e dei cittadini”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Città metropolitana, Napoli mira all'esempio Barcellona

NapoliToday è in caricamento