Sabato, 16 Ottobre 2021
Politica

Elezioni, Ciarambino: “C'è fiducia in Conte e M5s, alla città serve vicinanza a Regione e Governo"

Così la portavoce del M5s campano, in un'intervista rilasciata a Barba&Capelli su Radio Crc

"Non diamo credito ai sondaggi. Da mesi battiamo palmo a palmo la città e ho un feedback positivo". Valeria Ciarambino, intervenendo nella trasmissione Barba&Capelli su Radio Crc, ha spiegato il suo punto di vista sulle prossime elezioni amministrative a Napoli del prossimo 3 e 4 ottobre.

"Questi numeri sono il riscontro dell’affetto delle persone - spiega la vicepresidente del Consiglio Regionale e portavoce del M5s campano - È ciò che è accaduto con Conte a Napoli tra la Sanità e Scampia. C’è una fiducia del popolo napoletano verso il M5s e non è una novità guardando alle ultime tornate elettorali”. “Il corso e la figura di Giuseppe Conte rafforzano il legame tra la città e la nostra forza politica. Abbiamo cercato di offrire a Napoli una squadra di candidati all’altezza dentro cui ci sono avvocati, docenti, geologi, architetti, ambientalisti. Tutte queste persone si occupano degli altri e lavorano nelle periferie con le associazioni su tanti fronti”, ha proseguito.

Sulle scelte delle alleanze alle amministrative Ciarambino ha sottolineato: “Il Movimento sta vivendo una fase profonda di organizzazione sui territori. C’è una crescita e questo porterà molti frutti nelle amministrative che nel passato ci penalizzavano. Era incoerente fare alleanze ovunque senza considerare i candidati in campo e le garanzie, a Napoli è avvenuto questo con Manfredi come garante”.

E poi, sulla campagna elettorale e la presenza di big: “Conte tornerà a Napoli, non abbiamo ancora notizie su Beppe Grillo. Verranno poi anche tanti altri esponenti nazionali. La prossima settimana partirà il tour nei mercati dove ci sono le persone, senza chiudersi nei teatri”.

Per la vicenda relativa ai dissidenti di Matteo Brambilla (Napoli in Movimento) ha poi commentato: “Siamo in democrazia e credo che ciascun cittadino abbia il diritto di esprimere la propria posizione. Mi dispiace che i dissidenti di M5s facciano opposizione al Movimento e non alle maggioranze in Comune o Regione. I 5 Stelle hanno sempre espresso compattezza e unità come per Manfredi, gli altri fanno le loro scelte in libertà. Non mi piace il linguaggio aggressivo utilizzato, in Consiglio regionale siamo sempre stati l’unica opposizione senza mai girare la testa. Questo è un momento storico particolare, si deve solo lavorare. Avremo una quota di fondi pari all’intero Piano Marshall”.

Infine, sul voto al bilancio comunale Ciarambino ha concluso: “È stato un atto di responsabilità di tutte le forze politiche in consiglio con 2,7 miliardi di disavanzo. Farla commissariare significava tagliare le gambe a chi verrà ad amministrarla. Napoli deve uscire dall’isolamento istituzionale di questi anni, le scaramucce con la Regione le hanno pagate i cittadini napoletani. Dalla città si deve formare un’alleanza di Comune e Regione con il Governo per restituire la dignità”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Elezioni, Ciarambino: “C'è fiducia in Conte e M5s, alla città serve vicinanza a Regione e Governo"

NapoliToday è in caricamento