rotate-mobile
Lunedì, 23 Maggio 2022
Politica

Cimmino (Pd): "Cesaro, il peggior presidente della storia della Provincia di Napoli"

"L'ultimo blitz che ha messo a segno 24 ore prima che si votasse la sua decadenza con la raffica di nomine che ha sottoscritto in pochi minuti ha segnato l'ennesima pagina vergognosa della sua amministrazione"

"Cesaro sarà ricordato semplicemente come il peggior presidente della storia della Provincia di Napoli". Così Gino Cimmino, segretario provinciale del Pd di Napoli.

"L'ultimo blitz che ha messo a segno 24 ore prima che si votasse la sua decadenza con la raffica di nomine che ha sottoscritto in pochi minuti ha segnato l'ennesima pagina vergognosa della sua amministrazione, dedita solamente a distribuire poltrone e prebende agli amici e agli amici degli amici. Il tutto - aggiunge Cimmino - come se la crisi economica e la serietà e l'austerità che giustamente chiedono i cittadini alle istituzioni per lui non valesse. E' stato l'ennesimo schiaffo in faccia a chi deve sopravvivere tra mille difficoltà, a coloro i quali le stesse istituzioni chiedono sacrifici per superare questo momento così buio della nostra storia. In due anni e mezzo di amministrazione, Cesaro si è rivelato un uomo assolutamente incompatibile ad ogni tipo di regola democratica. Il suo addio per la candidatura in Parlamento la dice lunga su un politico che ha sempre pensato a suoi interessi, mai a quelli della collettività".


"Per incapacità e per un modo di interpretare la politica che noi, come Pd, avversiamo con tutte le nostre forze. Per questo, sulla base del lavoro svolto in questi anni dal nostro gruppo consiliare a Santa Maria la Nova, abbiamo già chiesto un incontro al Prefetto e al Ministro dell'Interno: la sua spregiudicatezza non può passare sotto silenzio", conclude Cimmino. (Ansa)

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cimmino (Pd): "Cesaro, il peggior presidente della storia della Provincia di Napoli"

NapoliToday è in caricamento