rotate-mobile
Politica

Campi Flegrei, Salvini smentisce Musumeci: "Investire su sicurezza case"

Il ministro a Napoli per presentare il suo libro 'Controvento': "Non punterei sul far andare la gente via da casa"

"Io lavorerei per mettere in sicurezza le case, non per far andare via la gente". Così il vicepremier, Matteo Salvini, a margine della presentazione del suo libro, 'Controvento' a Napoli, ha commentato le parole del ministro per la Protezione Civile, Nello Musumeci, sull'ipotesi di delocalizzazione di chi voglia andar via dai Campi Flegrei.

"Sul decreto salva casa, che avrà anche una seconda tranche, ci sarà anche un intervento sulla messa in sicurezza, sulle assicurazioni e quello sarà fondamentale. Lavoreremo anche sul tema del dissesto, delle case pubbliche e delle case popolari", ha aggiunto Salvini, che si è poi soffermato sul sisma bonus richiesto dai sindaci dell'area flegrea: "Capisco le difficoltà degli sfollati, non è una delega mia, io rispondo di quello che posso fare direttamente io. Chiederò ai miei colleghi ministri che ne hanno la competenza di fare in fretta".

Ancora sul decreto Salva Casa, il leader del Carroccio ha aggiunto: "E' bellissimo, non vedo l’ora che venga pubblicato in Gazzetta Ufficiale, così tantissimi italiani, da Napoli a Torino a Milano, in questa settimana potranno andare in comune e sanare quello che gli tiene la casa in ostaggio da anni, dalla veranda, al soppalco, alle camerette, quei 5-10 mq in più e tornano proprietari di casa loro, possono vendere, affittare, rogitare. Non andiamo a disturbare nessuno, se uno si è fatto una cameretta in più in casa sua non disturba nessuno e non è problema per l'ambiente, comuni incasseranno e cittadini torneranno in possesso di casa propria, ci abbiamo lavorato per più di un anno, non vedo l’ora che tanta gente possa usare questo decreto salva Casa".

Poi, Salvini ha voluto commentare l'operato di Vincenzo De Luca in Campania in previsione delle regionali del 2025: "Ha fatto il suo, il centrodestra sia unito e scelga unito. Noi in passato ci siamo divisi, abbiamo litigato, non ci abbiamo creduto, ma ora per Napoli e Campania si può aprire una nuova stagione, un nuovo rinascimento e la Lega finalmente per la prima volta ci sarà per governare la splendida terra di Campania, come in altre regioni italiane".

La Lega in Campania ha sempre faticato, ottenendo percetuali inferiori rispetto al nazionale: "Mi attendo una percentuale sicuramente superiore a quella della politiche, in Campania ci sono candidati che stanno correndo, alcune scelte coraggiose della Lega, su pace, immigrazione, sicurezza, casa, penso saranno premiate. Sto ragionando con il sindaco di Napoli per recuperare alcuni ritardi causati dalla Regione Campania, tipo la metro che serve a tanti napoletani, su cui la Regione si è mossa tardi, collaboro non per il sindaco ma per i napoletani, per togliere un po’ di traffico, penso che ci verrà riconosciuto questo impegno" ha concluso Salvini.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Campi Flegrei, Salvini smentisce Musumeci: "Investire su sicurezza case"

NapoliToday è in caricamento