Politica

Covid, Caldoro: "La Regione dovrebbe offrire assistenza, De Luca invece perseguita i commercianti"

Le parole del candidato del Centrodestra alle Regionali a proposito dell'ultima ordinanza di Palazzo Santa Lucia

Una punizione sistematica per commercianti e negozianti. È così che Stefano Caldoro, cendidato alle prossime regionali per il Centrodestra e quindi avversario elettorale di Vincenzo De Luca, commenta la politica dell'attuale governatore campano nell'affrontare l'emergenza Coronavirus.

"Dopo il delivery, ecco la supermulta - sono le parole di Caldoro a proposito dell'ultima ordinanza di Palazzo Santa Lucia - la gestione del Coronavirus secondo De Luca si riduce alla punizione sistematica di negozianti e commercianti, le due categorie più colpite dalla crisi".

"Usare la mascherina - dice Caldoro - è un dovere morale e civile, ma De Luca è ultimo in Italia per tamponi e per nascondere questa realtà si concentra solo sulle mascherine, scaricando tutto su cittadini e imprese. La Regione Campania deve offrire assistenza e servizi ai cittadini. E invece De Luca insulta, multa e vessa. Unico in Italia".

"Così - conclude l'ex governatore, predecessore dell'attuale - si colpisce duramente l'economia della nostra Regione. Sindaci e presidenti di Provincia usino tutti i mezzi per limitare gli effetti di questa ordinanza consigliando dialogo e buon senso, la prevenzione è cosa seria e non è uno spot continuo".

L'ultima ordinanza di De Luca nel dettaglio

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Covid, Caldoro: "La Regione dovrebbe offrire assistenza, De Luca invece perseguita i commercianti"

NapoliToday è in caricamento