Caio Mussolini pronto a querelare Facebook: "Il risarcimento alla Palestra Maddaloni"

Il candidato di Fratelli d'Italia alle Europee contro il noto social network

II candidato di Fratelli d'Italia alle Europee Caio Giulio Cesare Mussolini si sente discriminato da Facebook e ha presentato denuncia alla Procura della Repubblica presso il tribunale di Firenze.

"Facebook mi impedisce di utilizzare il mio cognome - racconta nel corso di un'intervista rilasciata a Cronache di Napoli - . Secondo il social network non ho diritto di chiamarmi Caio Giulio Cesare Mussolini. Si è quindi realizzata una condizione di disparità verso tutti gli altri candidati in Europa, in palese violazione dei prìncipi basilari della Costituzione italiana e della Carta dei diritti dell'uomo".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"La querela a questo punto è un atto obbligato, per tutelare i miei diritti, la mia persona e gli italiani. Ho già concordato con il mio avvocato, Paolo Sebastiani, il quale mi ha assistito in questa vicenda, che il risarcimento per i danni subiti sarà devoluto interamente alla palestra del maestro Pino Maddaloni di Scampia, baluardo di legalità e futuro in uno dei quartieri più difficili di Napoli".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, nuova ordinanza di De Luca: "Misure drastiche. Si blocca la movida"

  • Un Posto al Sole, anticipazioni dal 28 settembre al 2 ottobre: tra proposte di matrimonio e figli legittimi e non

  • Lutto nel mondo del cinema e del teatro: è morta Rossella Serrato

  • Coronavirus, primo alunno positivo in Campania: chiusa la scuola

  • Elettra Lamborghini: con Napoli è vero amore

  • Coronavirus, record negativo di nuovi casi. De Luca: "Se continua così chiudiamo tutto"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
NapoliToday è in caricamento