Lunedì, 15 Luglio 2024
Politica

Buoni spesa, l'assessore Trapanese: "Un solo dipendente per 26mila pratiche"

L'assessore elogia il dipendente che lavora "fino all'una di notte"

Abbiamo avuto quasi 21milioni di euro per l’emergenza Covid, sei milioni e mezzo li stiamo distribuendo per libri per i ragazzi dei licei. Poi dal 24 novembre stiamo distribuendo bonus spesa che vanno dai 100 ai 200 euro a famiglia con una serie di requisiti e ci stiamo organizzando per altri fondi dove si potranno pagare utenze o altre buoni spesa". Così l’assessore al Welfare del comune di Napoli, Luca Trapanese, intervenuto a Barba & Capelli su Radio Crc.

"Erano fondi che dovevano essere usati entro il 31 dicembre ed è stato una corsa contro il tempo perchè avendo problemi di personale, una sola persona si sta occupando di 26 mila buoni. Il ringraziamento non va all’assessore ma va a questa persona”, ha continuato. "Lavora fino all'una di notte per evadere le pratiche e risponde in chat a tutti".

L'assessore ha poi commentato la notizia dell’appartamento di via Posillipo a Napoli ceduto a 24 euro, ha detto: “E’ un sintomo di qualcosa che non andava e di una cattiva amministrazione, una delle tante cose che è andata poi a discapito dei cittadini. Ora al di la degli aiuti che arriveranno da Roma, noi dobbiamo fare la nostra parte e cercare di risanare una serie di cose che non andavano bene e non davano respiro alle casse del comune”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Buoni spesa, l'assessore Trapanese: "Un solo dipendente per 26mila pratiche"
NapoliToday è in caricamento