Bagnoli, l'annuncio del ministro Lezzi: “Bonifica conclusa entro il 2024”

Incontro con i comitati, il commissario Floro Flores, il sottosegretario Micillo e il presidente Civitillo

Arrivano buone notizie per il territorio di Bagnoli. In un incontro presso la presidenza del Consiglio con il ministro per il Sud, Barbara Lezzi è stata ufficializzata la data di conclusione della bonifica. Il ministro si è impegnato a concludere le operazioni entro il 2024.

Le parole del ministro Lezzi 

“Voi aspettate da tanto, troppo tempo, che Bagnoli torni ad essere un luogo di vita, accessibile e fruibile dalla sua comunità e dalla città di Napoli. Dobbiamo tutti avere la consapevolezza del fatto che quei 25 anni persi non possono essere recuperati in un anno, ma posso dirvi che certamente i lavori di bonifica saranno conclusi entro il 2024 – queste le parole del ministro che ha aggiunto – Stiamo continuando a lavorare seriamente, nell’interesse delle vostre comunità, e stiamo mettendo in campo tutte le azioni necessarie per realizzare questo grande progetto. A tal proposito ricordo che venerdì prossimo ci sarà la Conferenza dei servizi, un passaggio fondamentale. Ci sono poi le risorse per le bonifiche che ho già stanziato. C’è la possibilità di dissequestrare i terreni, che vorrà dire far partire i lavori di bonifica e a breve verrà lanciato il concorso di idee per progetti e interventi da realizzare nell’area dell’ex Italsider. I lavori richiederanno anni, ma io sono ottimista perché si tratta del tempo necessario per conseguire l’obiettivo finale”.

La soddisfazione del sottosegretario Micillo 

La dichiarazione d'intenti della Lezzi è avvenuta al tavolo con i comitati e le associazioni di Bagnoli e Coroglio. Come istituzioni erano presenti anche il commissario per la bonifica Francesco Floro Flores, l'amministratore delegato di Invitalia, Domenico Arcuri, il presidente della municipalità di Bagnoli, Diego Civitillo e il sottosegretario all'Ambiente, Salvatore Micillo. Quest'ultimo ha parlato di “una rivoluzione per tutta l’area di Bagnoli. Crediamo che i 320 milioni stanziati dal ministro Lezzi diano il segno della sfida che abbiamo raccolto e che vogliamo portare avanti, anche attraverso l’ascolto e il confronto con i cittadini e i comitati. Con la Conferenza dei servizi vogliamo mettere quella pietra miliare che il territorio, Bagnoli, meritano”.

Più lunghe le tempistiche per i proprietari e gli affittuari degli immobili, 129 in totale, e degli esercizi commerciali di Borgo Coroglio che saranno sottoposti a risanamento, il cui inizio è previsto per i primi mesi del 2023. Rispetto agli esercenti delle attività commerciali è stata manifestata la necessità di compiere ulteriori approfondimenti al fine di giungere a una soluzione equa e di tutela anche nei loro confronti.

Potrebbe interessarti

  • Capri, in vendita casa da sogno con meravigliosa vista sul Golfo

  • I farmaci generici sono davvero uguali a quelli di marca?

  • Il fiore delle streghe: come riconoscere la pianta assassina e perché è pericolosissima

  • Oleandro: perché bisogna stare molto attenti a questa pianta

I più letti della settimana

  • Presunto furto in autogrill per la moglie di Gianni Nazzaro: arrestata

  • Lutto nel mondo di Un Posto al Sole, addio alla "madre" di Giulia Poggi

  • Colpo di scena: il Chelsea prova a convincere Sarri a restare a Londra

  • Tony Colombo elogia i piatti preparati dalla moglie Tina: "Donne italiane, curate i vostri mariti"

  • Un Posto al Sole, anticipazioni dal 17 al 21 giugno

  • Il noto attore di Un Posto al Sole schiaffeggiato alla fermata del bus: il racconto

Torna su
NapoliToday è in caricamento