menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Ue: tempi piano Campania contro rifiuti inaccettabile, fondi bloccati

Venti anni per risolvere il problema dei rifiuti in Campania: questa la tempistica presentata dalla Regione alla Ue. Per la commissione europea è inaccettabile e i fondi restano bloccati

commissione-europeaAltro schiaffo dall'Unione Europea alla Campania sul tema dei rifiuti: "Venti anni per risolvere il problema dei rifiuti in Campania sono un tempo inaccettabile". Lo rendono noto fonti della Commissione europea dopo l'incontro di ieri tra il commissario Ue all'Ambiente Janez Potocnik e il presidente della Regione Campania Stefano Caldoro.

La documentazione che la Campania ha presentato alla Commissione stima in 20 anni i tempi per mettersi in regola con quanto chiede Bruxelles. Una tempistica "inaccettabile", hanno valutato i servizi della Commissione che hanno chiesto alla Campania di accelerare "altrimenti la procedura d'infrazione andrà avanti" e l'Italia sarà portata di nuovo davanti alla Corte di giustizia. Bruxelles si è detta disponibile ad andare incontro alla Regione, ma se verranno prese al più presto azioni "sistematiche e determinate".
L'altra doccia fredda riguarda i fondi strutturali destinati all'ambiente: resteranno congelati. Questi fondi erano stati bloccati dopo la sentenza della Corte di giustizia.

L'autunno caldo dei rifiuti in Campania

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Dal 26 aprile tornano le zone gialle, Campania in bilico

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

NapoliToday è in caricamento