Venerdì, 12 Luglio 2024
Politica

Scissione 5 Stelle e debito con Abc: grane in Consiglio comunale per il primo bilancio Manfredi

Addiritittura 6100 gli emendamenti presentati

È il giorno del primo bilancio dell'amministrazione Manfredi in Consiglio comunale, a 9 mesi dalla vittoria elettorale. Teoricamente ci sono addirittura 6mila e 100 emendamenti da discutere, ma è certo si riuscirà nelle prossime ore a trovare un accordo.

All'interno del documento che verrà approvato, ed "intorno" ad esso, ci sono diverse criticità. La prima di queste è che il Comune non ha riconosciuto ad Abc un debito verso l'azienda dell'acqua pubblica di circa 101,5 milioni, perché il calcolo sarebbe stato emesso non su bollette ma a stima. La cifra, maturata negli ultimi 10 anni, è piuttosto ingente per le casse della municipalizzata che senza quei soldi potrebbe addirittura rischiare il fallimento.

Un'altra criticità riguarda la scissione nei 5 Stelle. Gli aderenti ad "Insieme per il futuro" in Consiglio comunale pare ci siano, ma il loro strappo è stato ricucito in una riunione di maggioranza con gli assessori Teresa Amato e Pier Paolo Baretta, riunione che ha portato alla nascita di un maxi emendamento al bilancio di ben 4 milioni che riguarderà la manutenzione di alcuni luoghi cittadini.

Gli altri punti critici erano l'assunzione di 100 assistenti sociali chiesti da "Napoli solidale" di Sergio D'Angelo (saranno 20, ai quali si aggiungeranno numerosi precari da rendere effettivi).

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Scissione 5 Stelle e debito con Abc: grane in Consiglio comunale per il primo bilancio Manfredi
NapoliToday è in caricamento