rotate-mobile
Politica

Berlusconi parla dell'Ucraina: Ppe cancella summit a Napoli

Tante le reazioni alle parole dell'ex premier

"A seguito delle osservazioni di Silvio Berlusconi sull'Ucraina abbiamo deciso di annullare le nostre giornate di studio a Napoli. Il supporto per l'Ucraina non è facoltativo".

Così il capogruppo dei Popolari Europei Manfred Weber via Twitter. "Antonio Tajani e Forza Italia hanno il nostro sostegno e proseguiamo la collaborazione con il governo italiano sui temi dell'Ue", aggiunge Weber.

Le parole di Berlusconi

Dopo aver votato, domenica scorsa, per le regionali, Berlusconi dichiarò che se si fosse trovato al posto della Meloni non sarebbe andato a Bruxelles per incontrare il presidente dell'Ucraina, soffermandosi sull'azione militare del suo Paese nel Donbass.

Dopo le prime reazioni, Berlusconi ha cercato di aggiustare il tiro. In una nota ha affermato: "Guardiamo ai fatti. Noi abbiamo sempre sostenuto il popolo ucraino, abbiamo sempre votato in Italia e in Europa senza esitazioni e tentennamenti il sostegno all’Ucraina con l’invio di finanziamenti e di armi.

Io sono sempre stato e sto dalla parte del popolo ucraino e della pace. La mia speranza è quella che si possa trovare presto una soluzione diplomatica a questa guerra molto pericolosa per tutti noi. Ho semplicemente suggerito un grande piano Marshall dell’Occidente per la ricostruzione dell’Ucraina, come possibile via diplomatica per mettere fine a questo conflitto voglio ripeterlo, molto pericoloso per tutti noi”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Berlusconi parla dell'Ucraina: Ppe cancella summit a Napoli

NapoliToday è in caricamento