menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Antonio Bassolino

Antonio Bassolino

Omicidio Maikol, Bassolino: “Contro la camorra serve collaborazioni tra le istituzioni”

Il candidato alle primarie cittadine del centrosinistra interviene nel dibattito scatenato dall'ennesima vittima di camorra in città. “Serve l'impegno di tutti, della politica, della cultura e delle forze sociali e civili”

Nel giorno dei funerali di Maikol Giuseppe Russo, il 27enne ucciso il 31 dicembre scorso nel corso di un probabile raid di camorra in piazza Calenda, anche il candidato alle primarie napoletane del centrosinistra Antonio Bassolino interviene sul tema.

“La sera di San Silvestro un altro ragazzo, Maikol Russo, è stato ucciso nel cuore della città – scrive sul proprio profilo social l'ex sindaco di Napoli – Napoli è in guerra con se stessa e dentro se stessa. Dobbiamo guardare in faccia la realtà e reagire. Guai ad assuefarsi. È in gioco il nostro futuro”.

“Possiamo farcela ma dobbiamo superare le troppe divisioni – è il pensiero di Bassolino – È indispensabile la collaborazione tra le diverse istituzioni e serve l'impegno di tutti: della politica, della cultura, delle forze sociali e civili”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Vendita e Affitto

Villa mozzafiato in vendita a Marechiaro

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

NapoliToday è in caricamento