rotate-mobile
Politica

Bassolino al Caffè letterario: tra ricordi e possibilità di una candidatura a sindaco (GALLERY)

"E’ stata la cosa più bella della mia vita" ha detto più di una volta dell'esperienza da primo cittadino

Napoli potrebbe trovarsi tra un anno esatto al voto per eleggere l'erede di Luigi de Magistris, che non può più ricandidarsi. E tra i nomi dei possibili candidati alla guida di Palazzo San Giacomo si fa strada quello di Antonio Bassolino. Nato il 20 marzo 1947, sposato, due figli, Bassolino è già stato Sindaco di Napoli dal 1993 al 2000.  "E’ stata la cosa più bella della mia vita" ha detto più di una volta di quell'esperienza. Di sicuro, con il 73% dei consensi riscossi al secondo mandato, nel 1997, il Sindaco più votato nella storia d’Italia. 

Incontro Bassolino (Foto De Cristofaro/Napolitoday)

Intervenendo oggi al caffè letterario, con Ernesto Paolozzi, alla presenza di vecchi e nuovi amici, ripercorre le tappe principali della più recente storia italiana. Definisce la Lega il partito "più vecchio" attualmente presente nel nostro paese. Rievoca le battaglie per Napoli e a Napoli per il rilancio di un'immagine fortemente compromessa. Parla dei nonni civici e delle mamme dei Quartieri Spagnoli come esempio di welfare tutto napoletano. Ricorda l'esperienza nella segreteria nazionale del Pds. Cita Pietro Ingrao - di cui, il prossimo 4 luglio, presenterà un inedito con Ferdinando Camon: la politica - dice - o sposta grandi masse o non è politica.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bassolino al Caffè letterario: tra ricordi e possibilità di una candidatura a sindaco (GALLERY)

NapoliToday è in caricamento