menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Bassolino

Bassolino

Bassolino: "Io e de Magistris al ballottaggio? Sarebbe una bella partita..."

L'ex Governatore della Campania ha parlato ancora una volta della corsa a Palazzo San Giacomo in vista delle Elezioni Comunali 2016 alla trasmissione di Radio2 "Un giorno da pecora"

"Io e de Magistris al ballottaggio? Sarebbe una bella partita, una bella battaglia. Molto dipende da cosa accadrà nelle prossime settimane...". Così Antonio Bassolino ha parlato alla trasmissione "Un giorno da pecora" in onda su Rai Radio2, della possibile sfida con il Sindaco di Napoli uscente Luigi de Magistris in vista delle Elezioni Comunali 2016.

"Quella di sindaco è una poltrona molto difficile - ha affermato Bassolino - . E’ un guaio governare una città come Napoli. Io lo so bene cosa significa, così come lo sa de Magistris. Non è come stare in Parlamento, dove si parla ed è tutto più semplice. Fare il Sindaco di Napoli è una cosa bellissima, ma anche molto dura. Bisogna avere a che fare ogni giorno con mille problemi. Spero di dare alla mia città le energie che ancora ho e di aiutare giovani generazioni a farsi avanti. Per me Napoli viene prima di tutto".

PD E PRIMARIE - "Io sono uno dei fondatori del Pd e per questo vado avanti. Non ho sentito Renzi da quando ho annunciato la mia candidatura alle Primarie. Le parole della Serracchiani? Hanno scatenato in Italia proteste di ogni tipo. Sarebbe una regola interpretata contra personam. Impossibile che venga inserita. Renzi ha detto appena un mese fa che le regole delle Primarie non si cambiano. Devono scegliere i cittadini napoletani. Il Pd è messo molto male a Napoli, in questo momento non va neanche al ballottaggio. Io sto lavorando per creare le condizioni per arrivare al ballottaggio. Se avessi visto che il Pd aveva già un candidato in grado di battere de Magistris, allora non mi sarei candidato".

DE MAGISTRIS - "I nostri rapporti li definirei civili. Io e lui al ballottaggio? Sarebbe una bella partita, una bella battaglia. Molto dipende da cosa accadrà nelle prossime settimane. Il mio voto a de Magistris? Insufficiente, 4. Lui sta messo meglio di un anno fa, ma non sta messo bene, altrimenti vincerebbe al primo turno da sindaco uscente".

PARALLELO CALCISTICO - "Io voglio fare il Sarri. Il Maradona l’ho già fatto nel 1993, quando ho vinto e bisognava sfondare. Ora voglio essere un allenatore di giovani, proprio come Sarri. Se il Napoli vince lo scudetto? Vado a ringraziare San Gennaro".

QUESTIONE RIFIUTI - "In quella vicenda ho cercato di fare il mio dovere e la mia parte, contribuendo a realizzare il termovalorizzatore di Acerra".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Dramma a Sanremo: morta la mamma del maestro Campagnoli

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Festival di Sanremo, chi è Greta Zuccoli

  • Media

    Un Posto al Sole, le anticipazioni delle puntate dall'8 al 12 marzo

  • Media

    "Live - Non è la D'Urso" chiude, nuovo programma per la conduttrice

Torna su

Canali

NapoliToday è in caricamento