rotate-mobile
Domenica, 25 Settembre 2022
Sicurezza

Sesso in auto? Potrebbe costarti fino a 30mila euro. Ecco quando e perché

Il sex parking a Napoli è un'abitudine consolidata per molti, in pochi però sanno cosa rischiano in base alle norme in vigore dal 2016

Fare l'amore in auto a Napoli, nel secolo scorso, era un'abitudine diffusissima. In città infatti erano moltissime le coppiette alla ricerca di un po' di intimità che, per vergogna o economia, preferivano la quattro ruote all'albergo. Da allora, tra alterne vicende, i napoletani non hanno mai smesso di considerare l'automobile un'alcova, se non comoda, decisamente pratica ed economica. Tanto che con un colpo di genio tutto partenopeo è nato addirittura un parcheggio dell'amore, con tanto di pagina Fb e tariffario - diverso per i giorni feriali e festivi - che garantisce tranquillità e discrezione.

Per chi invece preferisce l'autonomia, le zone del sex parking a Napoli restano più o meno sempre le stesse: per i romantici Posillipo, via Manzoni, via Petrarca, per il sesso a pagamento le aree periferiche.

Ma cosa si rischia se si viene sorpresi dalle forze dell’ordine mentre si  fa sesso in auto? 

Dal 2016, in via generale, fare sesso in auto non è di per sè un reato, ma può diventarlo in base alle circostanze, all’orario e al luogo scelto per parcheggiare l'auto.

Reclusione da quattro mesi a quattro anni e sei mesi:  se si è colti sul fatto dagli agenti con l'auto in sosta all'interno o nelle immediate vicinanze di luoghi abitualmente frequentati da minori - come ad esempio il cortile di una scuola o di un campetto sportivo - e per l'orario c'è il rischio che i minori possano assistere allo scambio di effusioni, è prevista la reclusione da quattro mesi a quattro anni e sei mesi, con l'aggiunta di una sanzione amministrativa pecuniaria da 51 a 309 euro se c'è stata colpa di uno o entrambi i partner. Non si verrà più portati "al fresco", come avveniva in passato, ma  le generalità saranno comunicate a chi di dovere con tutto quel che ne consegue

Sanzione amministrativa pecuniaria: se si è colti sul fatto dagli agenti con l'auto parcheggiata lontano da scuole, parchi giochi, campi sportivi etc., su strada pubblica anche cieca,si applica l’articolo 527 del codice penale che prevede una sanzione amministrativa pecuniaria che, in base alla probabilità di essere visti durante le effusioni, va da un minimo di 5.000 a un massimo di ben 30.000 euro, a carico, in egual misura, di entrambi i partner.

Attenzione: ci sono sentenze della Cassazione che puniscono chi sostava con l'auto nella piazzola dell'autostrada, nell'autorimessa condominiale, nel parcheggio del supermercato anche se l'esercizio commerciale era chiuso, sul lungomare perché era illuminato.   

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sesso in auto? Potrebbe costarti fino a 30mila euro. Ecco quando e perché

NapoliToday è in caricamento