Freddo: ecco come evitare problemi alla tua auto

Cosa fare e cosa non fare in caso di freddo intenso per non rovinare la tua auto

L'inizio del 2020 sta portando anche a Napoli basse temperature e il freddo, soprattutto se repentino, costituisce una vera e propria minaccia per le vetture e di conseguenza per la sicurezza dei passeggeri.  

Ecco, quindi, da Carglass alcuni consigli per la manutenzione dell'auto durante l'inverno.


Controllare i tergicristalli

E' buona norma sostituire i tergicristalli almeno una volta l’anno. Tergicristalli deteriorati, infatti, diminuiscono sensibilmente la visibilità di chi guida e possono graffiare irrimediabilmente il parabrezza: meglio quindi verificarne subito la funzionalità e, in caso di usura, provvedere alla sostituzione. Se abitate in zona collinare e parcheggiate l'auto all’aperto, ricordate di lasciare le spazzole sollevate durante le ore notturne per evitare che congelino attaccandosi al parabrezza.

Prendersi cura del parabrezza

Tenere pulito il parabrezza è sempre consigliabile, ma quando fa freddo ancora di più e non solo esternamente, rimuovendo ghiaccio, sporco e brina, ma anche all'interno, eliminando impronte, segni di ventose degli accessori (come il navigatore o il porta cellulare), polvere e fumo che possono compromettere la visibilità aumentando il riflesso delle luci e il rischio di condensa.

Per pulire il parabrezza si possono utilizzare detergenti specifici per vetri e panni privi di lanugine, mentre sono da evitare spugne o strofinacci asciutti che finiscono solo per spostare lo sporco e non lo rimuovono.

Evitare gli shock termici

Se le temperature esterne sono molto fredde, come capita soprattutto nella zona collinare, è decisamente sconsigliato dirigere aria calda sui cristalli dell’auto: l'escursione termica può, infatti, trasformare eventuali piccole scheggiature in crepe, rendendo inevitabile la sostituzione immediata del parabrezza

Rimuovere correttamente la brina e il ghiaccio

In caso di grosse escursioni termiche notturne, sul parabrezza si forma una consistente patina di brina: prima di mettersi alla guida, ovviamente, è importante eliminarla così come anche eventuali formazioni di ghiaccio o accumuli di neve ch si sono depositati sull'auto. Il consiglio è solo apparentemente banale: è infatti fondamentale per la sicurezza - non solo nostra ma anche degli automobilisti che si incrociamo - evitare la caduta improvvisa dal veicolo in movimento di blocchi di neve che possono provocare brusche sterzate o frenate con conseguenti slittamenti e/o sbandamenti.

Attenzione a rimuovere correttamente neve e ghiaccio: non bisogna infatti lasciarsi prendere dall’impulsività o dall’improvvisazione. Usare solo strumenti appositi come spazzole e raschietti rivestiti in gomma per non danneggiare i cristalli e, soprattutto, non versate mai acqua calda o bollentené sale sui vetri. Il sale, infatti, sulla carrozzeria potrebbe rovinare la vernice e causare fenomeni come la “corrosione passante” con perforazione della lamiera. 

La pulizia della carrozzeria

Per salvaguardare la carrozzeria è bene lavare frequentemente e accuratamente l’auto, prestando particolare attenzione alle aree più nascoste dove i detriti e anche il sale sparso sulle strade per evitare la formazione di ghiaccio potrebbe annidarsi provocando danni importanti. Sconsigliato il lavaggio con i rulli perché la carrozzeria, in particolare a causa dell’umidità e della pioggia dei mesi freddi, trattiene più facilmente residui di terreno e pietrisco che, trascinati dalel spazzole sulla superficie dell’auto, causerebebro graffi di varia entità. 
Infine, a livello preventivo, si consiglia di applicare sulla carrozzeria cera protettiva. 

Accessori in auto: i prodotti più venduti sul web

Michelin Raschietto per ghiaccio

Spray Antighiaccio Arexons

Liquido lavavetri inverno Arexons

Kit pronto soccorso

   

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Insegnante muore pochi giorni dopo la prima dose di vaccino: aperta un'inchiesta

  • Parla tata Rosa (Nunzia Schiano) de "Il Commissario Ricciardi": "Come me, una donna legata alle origini"

  • Il Commissario Ricciardi chiude con il botto: battuto il Grande Fratello Vip anche nella serata della finale

  • Campania verso la zona rossa, cosa cambia con il Dpcm Draghi: le nuove regole

  • Campania, il giallo del vaccino Sputnik e le dimissioni del direttore di Soresa

  • Il Commissario Ricciardi ritornerà: la seconda stagione non è un'utopia

Torna su
NapoliToday è in caricamento