Alberi abbattuti dal maltempo: chi paga i danni alle auto

Se la vostra auto in questi giorni è stata danneggiata da uno degli alberi caduti in città a causa del maltempo, ecco a chi tocca riparare i danni

A Napoli con la pioggia vengono giù anche gli alberi, tanto che il Consiglio Comunale ieri ha approvato all'unanimità una mozione per chiedere lo stato di calamità naturale e l'aiuto della protezione civile. Nel frattempo è iniziata la conta dei danni, compresi quelli alle automobili in sosta, spesso rimaste letteralmente schiacciate dai grossi tronchi che si sono abbattuti.

Ecco cosa dicono le normative vigenti sulle possibilità di risarcimento:   

A chi tocca pagare 

Se la vostra polizza-auto non prevede espressamente una copertura per i danni da agenti atmosferici, la riparazione della vettura schiacciata da un albero non potrà essere pagata dall'assicurazione.

In base al codice civile,(art. 2051 c.c., danni causati da cose in custodia), a patto che l'evento non fosse imprevedibile e inevitabile, la responsabilità dei danni ricade sul proprietario dell'area in cui sorgeva l'albero abbattuto dal maltempo ovvero il Comune in caso di strade, piazze e parchi cittadini, e l'Anas per le strade extraurbane, al di fuori del perimetro cittadino.

Ogni bene che si trova negli spazi pubblici, adibiti al vivere sociale, infatti è soggetto a custodia.

In caso di danni provocati dalla caduta di un ramo o di un albero posto in un terreno privato adiacente ad una strada pubblica, inoltre, la Cassazione ha affermato il principio della responsabilità solidale tra il proprietario del fondo e l’amministrazione locale: l'amministrazione, infatti, ha l’obbligo di mettere in sicurezza la pubblica via e l'onere di segnalare eventuali criticità, sia sollecitando il proprietario del terreno a prendere provvedimenti, sia  chiudendo la strada in via cautelativa .

Come farsi pagare

Per ottenere il risarcimento dei danni subiti, è necessario notificare un'apposita richiesta, sotto forma di diffida e messa in mora, mediante lettera raccomandata A/R.

Attenzione: la richiesta deve contenere la descrizione esatta dell'evento (giorno, luogo, indirizzo, dinamica), nominativi e recapiti di eventuali testimoni, identificativi del proprietario e del veicolo e deve essere corredata da mezzi di prova (ad esempio i verbali dei vigili del fuoco o delle forze dell'ordine),  fotografie che mostrino il danno subito e un preventivo formale dei costi di riparazione.

In caso di risposta negativa o di silenzio da parte dell'ente, bisognerà rivolgersi ad un avvocato per intraprendere un'azione giudiziaria di risarcimento danno.

Risarcimento: quando non spetta

Nessun risarcimento del danno è dovuto dall'ente o dal privato proprietario dell'area in cui si trovava l'albero se sono in grado di dimostrare che la caduta è avvenuta per un evento "fortuito e imprevedibile"  o a cause di "forza maggiore, condotta del danneggiato o fatto di terzo".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • C'è posta per te, Stefano De Martino: "Santiago mi è venuto proprio bene, gli asini fanno i cavalli da corsa"

  • La Campania è tornata arancione: tutte le regole da seguire sino al 6 marzo

  • Esame a distanza, la studentessa piange e la mamma interviene contro il prof: il video è virale

  • Villa mozzafiato in vendita a Marechiaro

  • Nebbia intensa a Napoli, Pozzuoli e sulle Isole: il motivo e le foto

  • Tragico incidente stradale sulla Napoli-Salerno: due morti

Torna su
NapoliToday è in caricamento