Mobilità Sostenibile

Incentivi per promuovere la mobilità ciclistica nella fase 2

Muscarà, 5S, "Benefici per tutti"

Nella fase due dell'emergenza Coronavirus sarà necessario mettere in campo misure che sostengano una mobilità urbana che non impatti sull’ambiente, tenuto conto che al trasporto pubblico si tenderà a privilegiare i mezzi propri, con un inevitabile incremento dell’inquinamento atmosferico - spiega la consigliera regionale M5S Maria Muscarà - Il piano regionale di mobilità ciclistica è chiuso in un cassetto oramai da 5 anni ed è arrivato il momento di tirarlo fuori”.

La consigliera regionale, che ha inoltrato alla Regione Campania, una specifica proposta, aggiunge: "Bisogna incentivare in qualunque maniera l’utilizzo delle biciclette per gli spostamenti brevi in città. Al pari di quanto già previsto in regioni come l’Emilia, dove la Regione ha stanziato un milione per il bike to work e la mobilità ciclistica, occorre pensare anche in Campania a provvedimenti ‘bici-facilitanti’ che comprendano incentivi agli enti locali per delimitare apposite corsie ciclabili temporanee con l’utilizzo di segnaletica mobile e finanziare bandi per la concessione di incentivi regionali per l’acquisto di biciclette, elettriche o muscolari, favorendo i produttori locali. In tal modo, oltre alla finalità dell’incentivo all’uso delle biciclette, si produrranno benefici anche sulle attività economiche legate al settore”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Incentivi per promuovere la mobilità ciclistica nella fase 2

NapoliToday è in caricamento