Paolo Sorrentino presenta 'The New Pope': "Non giudico chi sbaglia"

Dal 10 gennaio su Sky Atlantic la nuova serie tv firmata dal regista napoletano. "Ho smesso di guardare i talk show, troppe opinioni urlate con sicurezza mi mettono a disagio"

(Jude Law in un frame di 'The Young Pope')

Dal 10 gennaio sbarca su Sky Atlantic la nuova serie tv 'The New Pope', diretta da Paolo Sorrentino. Il regista napoletano la anticipa e si racconta in esclusiva su Vanity Fair (da oggi in edicola con copertina dedicata proprio alla serie). "Si tratta di un racconto di uomini che sbagliano", spiega Sorrentino, che vive da un anno a Los Angeles. "Oggi c'è un'inquietante corsa alla valutazione e al giudizio. Gli uomini che sbagliano voglio osservarli, non giudicarli. Ed è per questo che ho smesso di guardare i talk show, dove le opinioni espresse in maniera così sicura mi mettono a disagio"

"Mette tenerezza l'impegno di certe persone nel cercare di demolirti. C'è noia, aggressività inutile, fatica sprecata. Vedo che uno degli sport nazionali è attaccare gratuitamente Chiara Ferragni e mi chiedo: 'Ma che ve ne importa? Ma perché? Che vi ha fatto di male?'. Ma se v'interessa così tanto occuparvi degli altri, allora fate volontariato'", spiega Sorrentino a Vanity Fair. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Amuchina, come farla in casa con la ricetta dell'Organizzazione Mondiale della Sanità

  • Aglio in cucina: tutti gli errori che non sai di commettere

  • Bimbo ricoverato al Cotugno, test negativi: non è affetto da Coronavirus

  • Bimbo di tre anni ricoverato al Cotugno: non si tratta di Coronavirus

  • Coronavirus, Di Mauro: "No allarmismi. Il Cotugno è comunque preparato ad ogni evenienza"

  • Feltri sul Coronavirus: "Invidio i napoletani hanno avuto solo il colera"

Torna su
NapoliToday è in caricamento